Foodora: difficile rimanere in Italia se passa il 'decreto dignità'

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico nonché vicepremier Luigi Di Maio

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico nonché vicepremier Luigi Di Maio

Nessuno "vuole demonizzare le attività legate alla gig economy", anzi, "ho tutta la volontà di favorire la crescita di nuove attività" ma "i nostri giovani prima di tutto", precisa Di Maio, incassando il "totale sostegno" di Matteo Salvini: "Le multinazionali devono smettere di trattare lavoratrici e lavoratori come numeri da consumare".

Per quanto animato da buone intenzioni, il provvedimento potrebbe avere effetti non considerati dai suoi estensori [VIDEO] e finire per danneggiare proprio i lavoratori che intende tutelare, di fatto si tornerebbe allo scenario antecedente l'introduzione dei voucher e del jobs act: un sistema nel quale questa tipologia di lavoratori poteva scegliere solo tra un lavoro in nero e nessun lavoro, con l'aggravante di avere stroncato sul nascere un segmento di attività economica che già oggi vale 450 milioni e contribuisce alla sopravvivenza di molti ristoranti. "Se lavoriamo insieme l'Italia diventerà il modello da seguire per le attività legate alle imprese che operano su piattaforme digitali". Ma sia chiaro - ha aggiunto -.

Lunedì pomeriggio, quindi, il faccia a faccia: da una parte chi ha ideato il decreto dignità, Di Maio, con la sua guerra alla precarietà che punta a equiparare i riders ai lavoratori subordinati, dando loro non solo gli stessi diritti degli altri - malattia, ferie, maternità - ma anche un nuovo "diritto alla disconnessione" necessario per le prestazioni fornite tramite web; dall'altra Cocco, con i 5 euro a consegna ("ma in un'ora se ne possono fare anche tre") che in busta paga diventano 3,60 perché il resto è contribuzione Inps e Inail, "ma siamo disposti anche a un minimo garantito, a una paga oraria". Sta facendo impennare il consumo di psicofarmaci.

Pjanic al Barcellona? Lui mette like, poi si pente
Dopo la delusione del rifiuto incassato da Griezmann , il Barcellona sogna Pjanic e spunta un like: "Non avevo letto, fake news". Mattinata rovente per Miralem Pjanic , che mentre si gode le vacanze in Turchia accende il calciomercato Juventus .


Il CEO di Foodora Gianluca Cocco è stato intervistato sul Corriere della Sera a proposito dei piani del ministro del Lavoro Luigi Di Maio di riformare il modo in cui vengono pagati i fattorini che fanno consegne a domicilio. Nell'intervista al Corriere, Cocco ha parlato invece dell'atteggiamento che ha intravisto nel nuovo governo. Conseguenza quella di essere costretti a "lasciare l'Italia" per "una demonizzazione della tecnologia che ha dell'incredibile, quasi medievale e in contraddizione con lo spirito modernista del M5S". Il 50% sono studenti, il 25% lo esercita come secondo lavoro e un altro 10% lo considera un'attività di transizione. "La durata media del lavoro di rider è di 4 mesi, non di più".

Intanto il Ministro ha annunciato un altro incontro, al Ministero del Lavoro, con i rappresentanti delle aziende (Foodora, Deliveroo, Just Eat, Glovo e Domino's Pizza), attraverso un Facebook post.

Latest News