Migranti, Merkel a Macron: le posizioni dell'Italia vanno considerate

Il leader della Csu Seehofer dice che non più lavorare con Angela Merkel

Migranti, Merkel a Macron: le posizioni dell'Italia vanno considerate

Lo ha dichiarato la cancelliera tedesca, Angela Merkel, durante la conferenza stampa congiunta con il presidente francese, Emmanuel Macron, a Mesemberg, fuori Berlino. "Accoglieremo le valutazioni dell'Italia sulla migrazione", ha aggiunto Merkel, sottolineando che il nostro è un Paese particolarmente esposto.

Dietro al tono sempre pacato di Conte, in realtà ci sono due importanti avvertimenti all'Europa. "Noi sosteniamo le proposte della Commissione e il rafforzamento di Frontex".

Angela Merkel dice "sì" al presidente del Consiglio Giuseppe Conte che chiede un'Europa "più equa" su immigrazione e governance economica. Mentre Macron ricorda: "In Europa servono più sovranità e più compattezza".

Migranti, Merkel respinge ultimatum Seehofer: nessun automatismo
Lo stesso vale, conclude, "per lo sviluppo del continente africano ed il trust (Ue) deve essere dotato di più mezzi adeguati". E del resto anche la cancelliera tedesca è sotto pressione dall'opposizione interna proprio sui migranti .


Dopo una riunione con i vertici del suo partito, la CdU, in mattinata, Angela Merkel ha tenuto una conferenza stampa per confermare le decisioni prese nelle ultime ore sulla questione migranti in Germania nel pieno della crisi politica che vede la coalizione tra CdU e il partito del ministro dell'Interno, Seehofer, CSU.

Seehofer avrebbe dunque deciso di ammorbidire la sua posizione, evitando di dare autonomamente luce verde ai respingimenti dei migranti registrati in altri Paesi, gesto che avrebbe rappresentato una sfida aperta alla cancelliera. "La mia risposta - dice la cancelliera - è che il ministero dell'Interno ha pubblicato le statistiche federali sul crimine, e che queste parlano da sé". Primo, se non si troveranno "soluzioni europee" alla questione migranti il rischio è l'uscita da Schengen e lo stop libera circolazione di persone.

"Le riforme dell'eurozona non si possono realizzare senza una chiara volontà e una visione comune, e questo è quello che vogliamo esprimere oggi qui con chiarezza", ha spiegato ancora Macron. Macron ha citato quindi "un'iniziativa di intervento europeo per poterci coordinare meglio".

Latest News