Acqua San Benedetto, ecco il richiamo del Ministero della Salute

Acqua San Benedetto contaminata ritirato un lotto dal Ministero della Salute

Acqua minerale San Benedetto, allerta contaminazione: i lotti ritirati

Il motivo della segnalazione è il rischio clinico per la "presenza consistente di contaminanti idrocarburici come: xilene, etilbenzene, trimetilbenzene e toluene".

Continua l'attività del ministero della salute in tema di sicurezza alimentare.

Un lotto di acqua minerale San Benedetto è stato ritirato per presenza di idrocarburi. Il lotto interessato è solamente quello contrassegnato con la sigla 23LB8137E.

L'autorità sanitaria ha raccolto diversi campioni su alcune delle bottiglie presenti in alcuni distributori automatici ed è uscita la non conformità ai limiti relativi alla contaminazione da idrocarburi aromatici.

Calciomercato Juventus, Cancelo vicino: prestito a 10M più obbligo a 30
E ha anche un'offerta soddisfacente sul tavolo: 40 milioni da parte del Wolverhampton di Nuno Espirito Santo , portoghese come Cancelo e come lui assistito da Jorge Mendes .


Se negli ultimi giorni avete comprato una di queste bottiglie, da mezzo litro, portatela al punto di vendita, in modo da avere diritto al rimborso della spesa o al cambio della confezione. Precisa, inoltre, che il richiamo si riferisce "solo ed esclusivamente all'acqua minerale Fonte Primavera imbottigliata presso lo stabilimento Gran Guizza di Popoli con il nome San Benedetto e limitatamente al lotto indicato".

La stessa San Benedetto Spa il 18 giugno ha disposto il ritiro dal commercio del lotto delle bottigliette da mezzo litro di acqua minerale naturale Fonte Primavera. E che "si garantisce l'assoluta purezza per tutti i prodotti e i lotti non indicati nella comunicazione". Nella nota della società infatti si legge: "Gli impianti ove la Fonte Primavera è captata e imbottigliata sono progettati, realizzati, collaudati e controllati in conformità agli standard di qualità più stringenti previsti dalle normative e adottati dal Gruppo San Benedetto".

La Società "sta collaborando con le Autorità competenti per l'accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica".

Latest News