Salvini: "Togliere la scorta a Saviano? Valutiamo. Spesso è all'estero"

Saviano attacca Salvini per il censimento sui rom:

Salvini avverte Saviano: "Valutiamo se gli serve ancora la scorta"

Oggi il ministro dell'Interno ha messo in dubbio la necessità della scorta dello scrittore di Gomorra, elemento che ha sempre contribuito, più di altri, altri a costruire l'immagine (a sinistra) di Saviano "eroe civile"; tanto che Netflix è arrivata a distribuire il documentario Saviano uno scrittore sotto scorta. Saranno le istituzioni competenti a valutare se corre qualche rischio - aveva detto il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno ad Agorà -. "Gli mando un bacione". Sulla questione è intervenuto anche il predecessore al Viminale di Matteo Salvini, Marco Minniti, che ha affermato: "Le scorte non assegnano né si tolgono in tv". Le mafie minacciano. Salvini minaccia. Seduti, tra le prime file, c'erano uomini della cosca Bellocco e persone imparentate con i Pesce. Salvini minaccia". E poi aggiunge: "Salvini non ci dice dove sono i 50 milioni della maxi-truffa che la Lega ha fatto con i rimborsi elettorali alla Repubblica italiana. "Per la baraccopoli". Perché il problema di Rosarno è la baraccopoli e non la 'ndrangheta". Salvini ha scelto i suoi nemici: gli italiani del Sud, italiani di cui non si occupa e di cui non si occuperà mai, gli stranieri che vivono e lavorano in Italia, le ragazze e ragazzi nati in Italia da genitori stranieri, ragazzi che parlano italiano, "che amano italiano".

Juventus: Emre Can è arrivato al J-Medical per le visite mediche
Il centrocampista tedesco di origine turca, questa mattina inizia la sua avventura con la Juventus . Abito scuro, occhiali da sole e camicia bianca, Emre Can è parso sereno e sorridente.


Salvini ha voluto precisare che non intende schedare i rom, ma fare semplicemente un censimento per comprendere il numero di irregolari presenti sul territorio: la sinistra non ha cessato il suo assalto e ugualmente continua a disquisire sui metodi nazisti, a loro dire imperanti. "Questi dispositivi di sicurezza per la protezione delle persone esposte a particolari situazioni di rischio seguono delle procedure rigorose e trasparenti, che coinvolgono vari livelli istituzionali, e sono state rafforzate dopo l'omicidio Biagi".

Latest News