Migranti: Salvini, Ue? Non mi fido delle parole, vediamo fatti

Salvini non esulta per accordo su migranti: non mi fido di parole e aspetto impegni concreti

Migranti: Salvini, Ue? Non mi fido delle parole, vediamo fatti

Il ministro dell'Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, si mostra cauto su quanto deciso dal vertice UE.

Conte ha anche annunciato che l'Italia si farà carico di una parte dei migranti a bordo della nave, "con l'auspicio che anche gli altri Paesi europei facciano lo stesso". Lo afferma in una nota il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini. Ho sentito il premier Conte per complimentarmi, i ministri di Maio, Toninelli e Moavero ai quali ho espresso tutta la mia soddisfazione perché siamo tornati protagonisti. "Un Paese con cui dovrò e voglio lavorare in concordia è il governo tunisino" ha aggiunto il ministro. È improbabile che Salvini attacchi l'accordo mentre l'inchiostro si sta ancora asciugando: è un giocatore importante nell'alleanza di estrema destra/populista e qualsiasi critica importante provocherebbe accuse di voler creare una spaccatura. "Noi stiamo facendo di tutto, gli unici centri che stiamo lavorando per aprire sono quelli per i rimpatri, almeno uno per regione, che ospitino per qualche tempo i clandestini in attesa di espulsione".

Matteo Salvini parla dopo l'accordo sui migranti raggiunto al vertice europeo. Poi la conclusione: "Vorrei che finisse l'ipocrisia per cui si dice 'viva l'Europa' e poi paga l'Italia". Finalmente l'Europa è stata costretta ad accettare la discussione su una proposta italiana. Eppur si muove. Abbiamo cominciato.

Milinkovic Savic fuori dal Mondiale: pronto l’assalto Juve, ecco l’offerta
Poi vedremo se resto o vado via, dipende dal presidente Lotito e dal ds Tare. "Ho parlato anche con Inzaghi 2 o 3 volte". Il padre del giocatore ha strizzato l'occhio alla Juve e ha ammesso che suo figlio andrebbe di corsa a Torino .


È più forte di lui, appena arriva una domanda sulla Francia e su Macron scatta quel senso di "rivalità" quasi calcistica che prende esattamente il punto "nodale" della "pancia" dell'elettorato italiano.

Infine, ancora un attacco al presidente francese Macron: "Lezioni da un signore che a Ventimiglia respinge decine di donne, bambini e invalidi, io non ne prendo", ha detto Salvini. Prima di darci lezioni, dovrebbe accoglierne altri novemila immigrati, finora ne ha presi 600. Intanto la Tunisia dice no alla creazione sul proprio territorio di centri di accoglienza per i migranti.

Latest News