Oscar: tra i nuovi giurati anche Guadagnino, Bellocchio e le Rochwacher

Le sorelle Rochwacher

Le sorelle Rochwacher

Durante il mese di giugno l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences sceglie diverse personalità del mondo del cinema per invitarli a diventare membri e così votare agli Academy Awards, conosciuti anche come Premi Oscar.

Sull'onda del movimento MeToo e del successo di film importanti basati sulla diversità, come Black Panther, Wonder Woman e La Forma dell'Acqua, quest'anno l'Academy ha incluso 928 nuovi membri e nel farlo ha mantenuto la sua promessa di concentrarsi maggiormente sulle minoranze. E' un record che supera quello dello scorso anno che era di 774 nuovi invitati e polverizza del tutto quello degli anni precedenti: 683 nel 2016 e 322 nel 2015. Ora fanno parte dell'Academy più di 9mila persone: non si può dire il numero esatto perché non è ancora certo che tutti accettino l'invito. Diverso il percorso dei candidati all'Oscar che entrano praticamente di diritto.

Zamparini e Palermo, i guai non finiscono mai: accusa di autoriciclaggio
Tra gli indagati c'è il proprietario della squadra Maurizio Zamparini , c'è il figlio, la segretaria e altri cinque professionisti legati all'imprenditore.


Per entrare nella lista il nome deve essere prima proposto alla propria branca di appartenenza che sono 17 in totale a seconda della specializzazione, attori, tecnici... e da almeno due membri dell'Academy. Blake Lively, Amy Schumer, Daisy Ridley, Mise Teller, Emilia Clarke e Kendrick Lamar.

In passato il Board of Governors dell'Academy è stato criticato spesso per la sua forte tendenza ad includere prevalentemente maschi bianchi, dimenticandosi più o meno volontariamente di donne e persone di colore.

Latest News