Summit Ue, migranti: accordi su base volontaria. Cosa prevede il testo

Migranti il documento del vertice Ue centri volontari e paletti per le navi delle Ong

Il premier italiano Giuseppe Conte

Un momento del vertice: da sin. Per quanto concerne la situazione all'interno dell'Ue, i movimenti secondari di richiedenti asilo tra Stati membri rischiano di compromettere l'integrità del sistema europeo comune di asilo e l'acquis di Schengen. Gli Stati membri dovrebbero adottare tutte le misure legislative e amministrative interne necessarie per contrastarli. Si parla di un'"Europa più responsabile e solidale e Italia non più sola".

Naturalmente quest'articolo 11 disvela come non mai la contraddizione profonda della macchina istituzionale comunitaria europea. Gli Stati nazionali continuano a essere rilevanti appena si esce dal recinto della circolazione della moneta per entrare in quello della circolazione delle persone, contraddicendo la filosofia stessa dei sostenitori di una eurofilia che si sta sciogliendo come neve al sole appena incontra il paradigma della diversità. Ma il grande protagonista di questo consiglio è stata l'Italia. Nello stesso giorno in cui si emanava quel comunicato, Enrico Letta veniva citato in un lungo articolo del Financial Times dedicato al conflitto franco-tedesco che sottintendeva lo scontro europeo sui migranti.

Inter, accelerata per Politano: accordo col Sassuolo, operazione da 25 milioni
Si tratta dell'ultimo tassello per raggiungere i 45 milioni di plusvalenze richiesti dall'Uefa per il Fair Play Finanziario. La trattativa è dunque alle battute conclusive: Politano potrebbe svolgere le visite mediche già nella giornata di sabato.


Dopo lunghe trattative, l'accordo agognato è stato raggiunto. Infine la necessita' di riformare Dublino e le regole della Sar.

Per questo motivo "tutte le navi operanti nel Mediterraneo devono rispettare le leggi applicabili e non interferire con le operazioni della guardia costiera libica", si dice nell'accordo. Ma quali sono i punti più salienti dell'intesa? Inoltre, nelle conclusioni si è stabilito il principio del rifinanziamento del fondo fiduciario per l'Africa che "ci torna particolarmente utile per le rotte dei migranti nordafricani" e viene anche chiesto che vengano intensificati i rapporti e gli accordi con i Paesi di origine e transito dei migranti. Il documento, infatti, premette che l'immigrazione "è una sfida non solo di uno Stato membro, ma di tutta Europa nel suo insieme". Diversi fascicoli sono prossimi alla conclusione. Un'Europa che ha accettato di agire unita nel Mediterraneo e sul suolo europeo. "Perciò, in realtà la Convenzione di Dublino non viene toccata e si apre sulla possibilità di solidarietà su base volontaria, lasciando tutto indeterminato". Il premier italiano, Giuseppe Conte, aveva impedito di chiudere la sua prima sessione, quella meno controversa, dando per acquisiti i primi capitoli delle conclusioni del vertice, dedicati alla sicurezza e alla difesa, al commercio internazionale, alla crescita economica e l'economia digitale, al bilancio pluriennale e all'allargamento dell'Ue, e al caso MH17 (l'aereo olandese abbattuto durante il conflitto della Crimea con i secessionisti filo russi). A fine giornata è chiaro che non sarà così e che quindi l'intero capitolo è in stallo. Per questo, in vista del dibattito sul prossimo bilancio europeo, ha aggiunto, "proporrò che il negoziato riservi un'attenzione finanziaria più sostanziale dei fondi europei destinati all'inclusione sociale e il fondo sociale europeo che potrebbe finanziare la riforma sull'impiego, il bilancio 2021-2027 è uno strumento chiave per raggiungere questo traguardo". Hotspot: tutti li vogliono fuori dall'Ue, ma bisogna convincere i Paesi terzi; e nessuno se li vuole accollare, anche se l'Ue provvederà a coprire le spese.

Latest News