Migranti | Merkel | avanti con volenterosi

Migranti | Merkel | avanti con volenterosi

Migranti | Merkel | avanti con volenterosi

Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel davanti al Bundestag, in vista di un summit a Bruxelles che sarà dominato da questo tema. Il 'modello Lifeline' non dovrà restare un unicum, ma diventare un caso spartiacque. "O la gestiamo o nessuno crederà più al nostro sistema di valori". L'Italia si presenta al vertice europeo compatta e pronta a giocarsi la carta estrema del veto se non verrà messo nero su bianco che tutti i Paesi dovranno condividere la responsabilità dei salvataggi in mare dei migranti. E qui mancano i soldi.

La cancelliera tedesca anche stamani ha ribadito: "Non possiamo lasciare soli i Paesi in cui si verifica la maggior parte degli arrivi".

Non c'è accordo tra Giuseppe Conte e Angela Merkel sui migranti secondari.

Un gioiello di Januzaj stende l'Inghilterra: vince il Belgio
L'avversaria agli ottavi verrà fuori dal trio Giappone-Senegal-Colombia, tre squadre più o meno allo stesso livello. Già eliminate, ma con la voglia di uscire a testa alta dal Mondiale , Panama e Tunisia si sfidano senza calcoli.


"Chi chiede asilo non può scegliersi il Paese in cui chiederlo", perciò "fino a quando su tutto questo non ci sarà un consenso a 28 andremo avanti con una coalizione dei volenterosi".

Merkel è nettamente contraria e ha minacciato indirettamente di sollevare Seehofer dal suo ruolo se dovesse dare seguito alle sue parole. L'Italia porta una proposta incentrata sulla solidarietà condivisa. Lo ha scandito chiaramente Conte in Parlamento, prima alla Camera e poi al Senato. Uniti dunque sugli obiettivi, mentre resta il doppio binario sulla comunicazione, quello più pacato e incline alla trattativa di Conte e quello più bellicoso del leader del Carroccio dall'altra. Il robot ha elencato i titoli conquistati dalla nazionale per consolarla, e Merkel ha risposto: "Sì, Sophia, è vero, se uno guarda nel lungo arco temporale, ma oggi siamo tutti molto tristi".

Alla vigilia vertice europeo, il presidente francese Emmanuel Macron ha declinato dinanzi al governo i tre punti cardinali della sua politica migratoria.

Latest News