L’accordo sui migranti in Germania

Giuseppe Conte

L’accordo sui migranti in Germania

"Non mi lascio licenziare da una Cancelliera che sta lì solo grazie a me".

Non ce l'ha fatta Angela Merkel a convincere il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer sulla bontà del proprio piano anti migranti. "Ed è esattamente quello che faremo", ha aggiunto. Ha affermato di trovarsi in una situazione "inimmaginabile": "La persona che ho aiutato a insediarsi mi butta fuori". Il portavoce della Merkel intanto garantisce: "Il governo è ancora in grado di agire".

Nastri d’Argento 2018: trionfa Dogman di Matteo Garrone
La cerimonia di consegna dei premi , consegnati al Teatro Antico di Taormina , andrà in onda su Raiuno venerdì 6 luglio. Infine, Edoardo Leo è per il Sindacato Giornalisti cinematografici 'Personaggio dell'annò .


Seehofer è anche il leader dell'Unione Cristiano-Sociale in Baviera (CSU, il partito conservatore regionale storico alleato della CDU di Merkel), il partito conservatore regionale attivo unicamente in Baviera, dove affronterà a ottobre una delicata elezione regionale incalzato dai partiti di estrema destra che rischia, per la prima volta dal dopoguerra, di sottrargli la maggioranza assoluta dei seggi nel parlamento locale. Il patto dovrà essere approvato anche dal Partito Socialista di Germania, che governa in coalizione con Merkel. "Noi auspichiamo un accordo per una procedura comune", si legge. Il ministro aveva infatti chiesto che si procedesse soltanto ai respingimenti immediati di alcuni migranti, quelli per i quali fosse già avviata la procedura di richiesta di asilo. Fra Merkel e Seehofer si è consumato per settimane uno scontro sull'immigrazione, conclusosi con una tregua quando il bavarese aveva deciso di dare tempo alla leader conservatrice: una soluzione europea entro fine giugno (in attesa del Consiglio europeo) o, aveva minacciato, l'avvio dal 1° luglio dei respingimenti dei migranti che arrivino al confine della Germania dopo essersi registrati in altri Paesi Ue.

Dopo il summit europeo, la cancelliera ha sottolineato che 12 stati membri hanno accettato di riprendersi i migranti arrivati in Germania.

Latest News