Mondiali 2018, Ronaldo su punizione paga 12,00

MAROCCO IRAN E NON SOLO GIÙ IL CAPPELLO

Mondiali 2018, Ronaldo su punizione paga 12,00

Messi e Ronaldo giocavano al tempo stesso un'altra partita, forse ancora più importante per loro, salire sul podio dei più grandi di sempre, scalzando, o più realisticamente avvicinando, coloro che sono ritenuti i migliori: Pelè, Maradona e Di Stefano (o in alternativa a quest'ultimo Cruijff). "Cercheremo di limitarlo il piu' possibile", ha concluso Tabarez. L'Uruguay, nel secondo ottavo di finale, dopo quello del 4-3 della Francia all'Argentina, ha fatto vedere che cosa significhi puntare su un calcio essenziale: poco possesso palla, difesa chiusa intorno a Godin, gioco verticale, squadra corta, linee vicine, grande equilibrio fra I reparti.

L’accordo sui migranti in Germania
Ha affermato di trovarsi in una situazione "inimmaginabile": "La persona che ho aiutato a insediarsi mi butta fuori". Il portavoce della Merkel intanto garantisce: "Il governo è ancora in grado di agire".


L'APPUNTAMENTOMOSCA L'incubo di Messi si è materializzato anche nella notte della vigilia del Pallone d'Oro Day al Mondiale. Messi, con la Francia, è tornato falso 9 come ai tempi di Guardiola, ma si è ritrovato a fare il falso regista perché altrimenti di palloni non ne arrivavano e l'area degli avversari si ritrovava spesso vuota, anche perché Higuain e a lungo Aguero erano in panchina con Sampaoli. Va detto che Ronaldo paga anche la pochezza di una squadra che dalla cintura in su non è adeguata a un Mondiale, senza neanche un attaccante degno di tale nome. Poco importa che all'ultim'ora il Comune di Kazan abbia. Tutti si sfideranno al campo sportivo di Valduggia in un torneo che più democratico non si può. Gli uruguagi sì e la quasi insuperabile coppia dell'Atletico Madrid Godin-Gimenez ha murato l'attacco portoghese. Su di lui il maestro Tabarez ha costruito una gabbia difensiva che ha funzionato a meraviglia, limitandone la pericolosità. L'eliminazione agli ottavi del Mondiale, comune a entrambi. Intanto godiamoci Mpappé, che come velocità d'esecuzione ricorda un altro Ronaldo, il brasiliano Ronaldo Luís Nazário de Lima, il fenomeno, e che promette di allietarci con i suoi gol per il prossimo decennio.

Latest News