Cinema, è morto Carlo Vanzina, un regista "Eccezzziunale veramente"

Carlo Vanzina è morto: lutto nel mondo del cinema

È morto il regista Carlo Vanzina: aveva 67 anni | Cinema | TPI

È morto a Roma il regista e produttore cinematografico Carlo Vanzina.

Il mondo del cinema piange la prematura scomparsa di Carlo Vanzina. Aveva 67 anni. Fratello minore di Enrico, con lui aveva firmato la fortunatissima saga dei cinepanettoni con la coppia De Sica-Boldi. Il film uscì l'antivigilia di Natale e inaugurò un genere che, con trasformazioni e aggiustamenti, è arrivato fino a oggi. "Era un amico di famiglia, ma fu durissimo con me, non voleva favoritismi", raccontava Carlo due anni fa, in occasione dei festeggiamenti per i suoi quarant'anni di cinema. Autore di commedie popolari come, tra le altre, "Eccezzziunale... veramente", "Vacanze di Natale" e "Sapore di Mare", scritte assieme al fratello Enrico, Vanzina aveva colto e descritto con energia e divertimento un cambiamento sociale sorto attorno ai primi anni ottanta derivante dai nuovi mutamenti socio-economici di quegli anni, a partire da una scalata sociale bonaria e un po' naif degli strati più bassi della popolazione che si rifaceva direttamente alla commedia dei grandi registi italiani dei decenni precedenti senza però indulgere in riferimenti politici o ideologici. Dopo il suo debutto dietro la macchina da presa nel 1976 con 'Luna di miele in tre', ha realizzato in 40 anni circa 60 film lavorando con quasi tutti i più importanti attori italiani da Gian Maria Volonté a Sergio Castellitto, da Diego Abatantuono a Renato Pozzetto, da Paolo Villaggio a Gigi Proietti, Enrico Montesano, Vincenzo Salemme, Christian De Sica, Massimo Boldi, Enrico Brignano, Michele Placido, Virna Lisi, Monica Vitti, Monica Bellucci e Anna Foglietta.

"Rischio contaminazione da listeria": Findus ritira 4 tipi di minestrone
Per motivi precauzionali, Lidl Italia si è immediatamente attivata ritirando dalla vendita i prodotti interessati. Findus e Lidl ritirano alcuni prodotti surgelati dal mercato per " rischio Listeria ".


Nel 1999 "Il cielo in una stanza", dove debuttano il giovane Elio Germano e Gabriele Mainetti. Nel 2006, dopo oltre vent'anni, è tornato a dirigere Diego Abatantuono in un sequel molto atteso, 'Eccezzziunale veramente - Capitolo secondo.me' e, nel 2007, '2061 - Un anno eccezionale'. Nel 2001 sono usciti "E adesso sesso" e "South Kensington", l'anno successivo è stata la volta di "Febbre da cavallo - La mandrakata". Nel 2005 ha diretto "Il ritorno del Monnezza".

Latest News