"Rischio contaminazione da listeria": Findus ritira 4 tipi di minestrone

Findus e Lidl ritirano alcuni prodotti surgelati dal mercato per "rischio Listeria". I lotti richiamati sono: Minestrone Tradizione 1 KG (lotto L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (L7327, L7326, L7304 e L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (L7257, L7292, L7318, L8011) e per ultimo Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (L7306). Al momento però, precisa il ministro della Salute Giulia Grillo, "non risultano focolai di Listeria in Italia ed il ritiro dei prodotti è effettuato in via precauzionale". L'analisi ha permesso di rilevare la listeria in mais dolce surgelato, ma anche in mix di vegetali surgelati fra cui il mais, fagioli surgelati e spinaci surgelati. Seppur rara, spiega il sito dell'Efsa, la listeriosi è spesso grave, con elevati tassi di ricovero ospedaliero e mortalità. "I miei uffici hanno subito predisposto tutti i controlli e le misure necessarie".

Inizialmente si pensava che la fonte di cibo 'incriminatò fosse limitata al mais congelato, ma il sequenziamento dell'intero genoma ha trovato ceppi del pericoloso batterio in altre verdure surgelate prodotte dall'azienda nel 2016, 2017 e 2018, persistiti nell'impianto di lavorazione nonostante le procedure di pulizia e disinfezione. Come spiega l'azienda stessa in un avviso pubblicato sul proprio sito web, "la decisione, volontaria e in via del tutto precauzionale, di richiamare questi prodotti - si legge - è stata presa a seguito della segnalazione del fornitore Greenyard, della potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all'interno dei prodotti oggetto del richiamo".

Rivoluzione Mediaset, ecco i nuovi palinsesti: cambia Rete4, addio a Quinta Colonna
Doppio impegno per la Gialappa's Band , in seconda serata con " Mai dire GFVip " e in prime time con una nuova produzione. In seconda serata, tornano Maurizio Costanzo con L'intervista e Maurizio Costanzo Show e Nicola Porro con Matrix .


Il lungo periodo di incubazione della Listeria monocytogenes (fino a 70 giorni) e la durata di conservazione dei surgelati (1-2 anni), abbinati al possibile consumo di mais e altre verdure scongelate senza cottura, sono fattori che possono contribuire all'insorgenza delle infezioni. L'azienda sottolinea anche che per alcuni soggetti a rischio, come donne incinte, bambini piccoli, anziani e soggetti immunodepressi "la malattia può degenerare in forme anche molto gravi". Il numero dei lotti può essere individuato sull'etichetta. A causa di tale rischio per la salute, i consumatori devono prestare molta attenzione a questo richiamo e non mangiare i prodotti sopra indicati.

Per quanto riguarda i lotti ritirati dalla Lidl invece l'annuncio da parte della GREENYARD N.V., è stato riportato sul sito della catena di distribuzione. Per motivi precauzionali, Lidl Italia si è immediatamente attivata ritirando dalla vendita i prodotti interessati.

Latest News