Zaytsev: insulti sui social per aver vaccinato la figlia

Zaytsev: insulti sui social per aver vaccinato la figlia

Zaytsev: insulti sui social per aver vaccinato la figlia

"Bravissima la mia ragazza", ha scritto Zaytsev.

- (l.muzz.) E' un brutto mondo quello in cui uno - campione o no che sia - non può nemmeno scattare e pubblicare una foto con la propria figlia e fare quello che la propria coscienza gli dice di fare, pur nel rispetto delle libertà e coscienze altrui. Questa l'intestazione del post: "E anche il meningococco è fatto!" Grazie allo Zar Zaytsev per le sue giocate, grazie a babbo Ivan per il suo esempio. E' talmente italiano da aver militato nella squadra nazionale di pallavolo a partire dal 2008.

Jerry Calà appoggia il governo, Di Maio: "Libidine coi fiocchi"
Tra questi ultimi, si è schierato anche una figura di spicco dell'attuale Politica italiana. "Da adesso chi tace è complice".


L'argomento vaccini, come è ben noto, crea spesso discordanze di pareri, ma a volte si oltrepassa il limite, esagerando. Senza dimenticare i razzisti, che in Italia spuntano sempre fuori quando c'è l'occasione adatta, a dimostrazione di come forse questo popolo non sappia e non voglia imparare a essere maturo: "Zingaro, spero che Salvini ti rimandi al tuo paese". Si è anche detto pronto a passare alle vie legali e che le querele sono già pronte, anche se non vorrebbe arrivare a tanto.

Sembra comunque che i leoni da tastiera abbiano capito di aver sbagliato: i commenti più virulenti sono stati cancellati dai loro stessi autori. L'ultima vittima di insulti e accuse è stato il pallavolista Ivan Zaytsev, stella del Modena Volley e della Nazionale. Tanti però anche i messaggi di incoraggiamento e di apprezzamento per il suo gesto e la decisione di vaccinare la bambina. Con un semplice post pro vaccini ha scatenato gli haters del web, attirandosi anche pesanti o ffese razziste.

Latest News