Estratti dalla grotta i primi 4 dei 12 ragazzi intrappolati

Ragazzi intrappolati nella grotta: muore uno dei soccorritori

Thailandia. Muore un soccorritore nella grotta dove sono in corso le operazioni di recupero di 12 ragazzi

"Hanno raggiunto la camera tre e usciranno a breve dal complesso di grotte", ha detto il portavoce del ministero della Difesa del Paese, il generale Kongcheep Tantrawanit. Elicotteri e 13 ambulanze sono pronti a soccorrere i giovani calciatori.

Sono sei e non quattro i ragazzi fatti uscire sinora dalla grotta di Tham Luang. I soccorritori si aspettano che l'operazione sia completata al più presto entro le 21 ora locale.

I livelli dell'acqua all'interno della grotta sono diminuiti abbastanza nelle ultime ore - grazie alle intense operazioni di drenaggio - e ora i ragazzi sono pronti ad attraversare alcuni passaggi della grotta a piedi. Stando a quanto comunicato dai soccorritori, quindi, il primo salvataggio è arrivato con un po' di anticipo rispetto a quanto preventivato. La temuta pioggia è arrivata, due ore di diluvio ieri sera sulla grotta Tham Luang.

Gp Gran Bretagna: Hamilton in pole davanti a Vettel e Raikkonen
La Mercedes vista in pista quest'oggi è sembrata una vettura molto nervosa che ha costretto i suoi piloti a numerose correzioni. GLI ALTRI - Dietro le tre big c'è la Haas che piazza entrambi i piloti in quarta fila con Magnussen davanti a Grosjean .


Un intero piano dell'ospedale Prachanukroh di Chiang Rai è stato riservato per il gruppo. L'area è stata interdetta ai media. La possibile carenza di ossigeno era già un timore il 5 luglio, ed è causata dall'alto numero di soccorritori che si alternano nei cunicoli semi-sommersi per arrivare ai ragazzi. Complessivamente però sono 90 i sub impegnati nelle operazioni di soccorso dei ragazzi intrappolati. Sono stati vani i tentativi di rianimarlo. "Stasera, potremo tutti dormire bene".

Altri 8 si trovano ancora dentro la grotta insieme al loro insegnante, mentre sul posto continuano le piogge monsoniche, che rendono oltremodo difficoltose le operazioni di salvataggio. "Altrimenti perderemo l'opportunità". Da alcuni giorni si stava studiando il modo e i tempi di intervento. "Il tempo è bello, il livello dell'acqua è buono, i subacquei sono pronti, i ragazzi sono fisicamente, emotivamente e mentalmente pronti a uscire", ha aggiunto. L'allenatore Ekkapong Chantawong, 25 anni, guarda alla liberazione con ancora più ansia.

I 12 ragazzi intrappolati saranno divisi in un primo gruppo di quattro persone, seguiti da tre gruppi di tre. Poi verranno portati fuori comunque uno alla volta. Se un uomo amante dello sport può morire nella grotta, è chiaro che le preoccupazioni per l'incolumità dei giovani calciatori in caso di un intervento affrettato sono giustificate. Non c'è altro giorno in cui siamo più pronti di oggi, altrimenti perderemo l'opportunità. L'allenatore era stato segnalato come il più debole, anche perché per giorni aveva rinunciato alla sua parte di cibo, lasciandola ai suoi ragazzi.

Latest News