Thailandia, il mondo col fiato sospeso: chi sono i ragazzi nella grotta

Una volta fuori dalla grotta in cui sono rimasti intrappolati per giorni i ragazzi thailandesi e il loro allenatore dovranno essere subito assistiti a livello psicologico, per individuare chi è più fragile e presenta già i sintomi del disturbo post-traumatico da stress, come un aumento dell'ansia, gravi alterazioni del ritmo sonno-veglia e disturbi al sistema nervoso. I giovani sono subito stati portati in ospedale a bordo di ambulenze e con un elicottero. Gli altri otto componenti della squadra di calcio e il loro allenatore sono dentro la grotta. "I ragazzi sono pronti ad affrontare qualsiasi sfida", ha detto il capo dei soccorsi Narongsak Osottanakorn ai giornalisti vicino al sito della grotta. Le autorità non hanno ancora voluto diffondere informazioni sull'identità dei ragazzi salvati domenica, ma dopo il successo dei primi salvataggi hanno espresso ottimismo.

Gran parte dell'acqua, ha spiegato il governatore, è stata prosciugata con le pompe e "si può fare per lo più a piedi".

L'unica vittima fino ad oggi è stato il sergente della Marina thailandese Saman Kunan, 38 anni, un ex Navy Seal, morto nella mattina di venerdì 6 luglio a causa della mancanza di ossigeno mentre era in immersione e stava cercando di tornare al centro di coordinamento delle operazioni nella grotta.

Nuove speranze di raggiungere i ragazzi intrappolati con un percorso alternativo alla pericolosa via subacquea: gli scavatori pensano di aver individuato nella grotta di Tham Luang un cunicolo largo circa un metro che conduce a circa 150-200 metri dal punto dove si trovano.

Epidemia di morbillo in Gran Bretagna: accuse a Lega e 5 Stelle
Secondo il quotidiano, in Italia c'è stato un "aumento dei casi di morbillo che dipende da un drastico calo nelle vaccinazioni".


Thailandia, il videomessaggio dei ragazzi intrappolati nella grotta: "Stiamo bene" Avvolti in coperte isotermiche argentate dicono di stare bene e salutano le famiglie che li aspettano. "Ora stiamo le stiamo ricaricando con aria compressa, quindi l'operazione continuerà" ha aggiunto. Si è appreso che dovrebbero restare qualche giorno ricoverati in isolamento, anche dalle famiglie, per evitare infezioni. L'entusiasmo si diffonde nella tendopoli e in tutta la Thailandia, ma ci sono televisioni di tutto il mondo che stanno rilanciando le immagini di questa impresa. I bambini e il loro allenatore sono stati trovati vivi nella grotta, ma indeboliti dalla fame.

Secondo il Daily Beast, i ragazzi tratti in salvo sono: Nattawut Thakamsai, 11 anni, i colleghi lo chiamano Tle, attaccante della squadra; Prajak Sutham, 14 anni: portiere, il suo nomignolo è Note, gioca da due anni, talvolta in centrocampo; Pipat Bodhi, 15 anni: portiere, Nick, non gioca abitualmente con i "cinghiali", si unì al gruppo solo per trascorrere del tempo con un amico nell'allenamento del 23 giugno, quando poi si infilarono nella grotta; Peerapat Sompiangjai, 16 anni, il nomignolo è Night, ala destra.

Come sono stati scelti i primi quattro?

Latest News