Cristiano Ronaldo alla Juventus: abbiamo giocato la prima partita in FIFA 25

As il Real lascia Ronaldo alla Juventus

Fonte Getty Images

L'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus è finalmente confermato in via ufficiale. Un affare il cartellino di CR7, perché con i 100 milioni di euro da dare al Real Madrid (più 12 di altri oneri) si comprano due Cancelo e mezzo e nemmeno un Coutinho, un po' meno l'impegno complessivo per l'ingaggio visto che 31 milioni netti a stagione fino al 2022 significano quasi 240 milioni di costo del lavoro e una serie di giocatori già in rosa pronti a battere cassa. Inizia così la lettera di Cristiano Ronaldo per il suo addio al Real Madrid sul sito del club blanco, in attesa del trasferimento alla Juventus.

L'annuncio è arrivato oggi alle 17:52, con Mendes, procuratore del calciatore ormai ex Real, che ha accettato l'offerta della Juventus. È diventato anche il capocannoniere nella storia del Real Madrid con 451 gol in 438 partite. "Il Real Madrid sarà sempre casa sua".

"Questi anni al Real Madrid, e nella città di Madrid, sono stati forse i più felici della mia vita". Provo solo sentimenti di enorme gratitudine per questo club, per questi tifosi e per questa città. Posso solo ringraziare tutti loro per l'amore e l'affetto che ho ricevuto.

Palmeri: "Mbappé decisivo, Hazard è il Modric del Belgio"
Essendo ormai prossimo il trasferimento di Cristiano Ronaldo alla Juventus , il Real Madrid pensa a sostituire il Pallone D'Oro. Dopo i nomi di Neymar e Mbappé , ora si fa anche quello di Eden Hazard , protagonista del Mondiale di Russia .


Tuttavia, credo che sia giunto il momento di aprire una nuova fase nella mia vita ed è per questo che ho chiesto al club di accettare il mio trasferimento. "Si tratta comunque di un investimento importante, per un 33enne che può fare la differenza per tanti anni ancora". "So bene che non dimenticherò mai di aver goduto del calcio qui in un modo unico".

"Ho avuto favolosi compagni di squadra nel campo e nello spogliatoio - sottolinea il portoghese - ho sentito il calore di una folla incredibile e insieme abbiamo vinto 3 Champions di fila e 4 in 5 anni". Il mio rispetto e il mio ringraziamento è tutto per loro. Ho riflettuto molto e so che è giunto il momento di un nuovo ciclo. Me ne vado, ma questa maglietta, questo simbolo e il Santiago Bernabéu continuerò a sentirli sempre miei dove sarò.

Latest News