Brasile, la delusione di Neymar: "È dura pensare di tornare a giocare"

LUIS ACOSTA via Getty Images

LUIS ACOSTA via Getty Images

Il quotidiano Il Mattino riserva spazio in prima pagina anche al Mondiale, col Brasile che saluta la Russia dopo il ko di ieri contro il Belgio.

La vittoria della formazione di Roberto Martinez ha mandato letteralmente in visibilio il popolo belga che si è fatto trasportare da momenti di gioia allo stadio di Kazan, a Bruxelles e sul web.

Mondiali: martedì e mercoledì le semifinali. Ecco il quadro completo
Ci sono voluti i tempi supplementari ed i rigori per affondare la corazzata russa ed eliminarla dalla corsa alla semifinale . Finisce così il sogno di questo grande paese che sperava di vincere il suo mondiale .


Nonostante abbia offerto qualche buona prestazione e mostrato, in alcune occasioni, tutta la sua qualità tecnica abbinata ad una velocità supersonica, il Mondiale di Neymar verrà ricordato soprattutto per le simulazioni, le scenate dopo i falli subiti, per gli scontri, dialettici e non, con gli avversari. Con un post su Instagram, Neymar ha espresso tutto il suo rammarico per l'eliminazione ai quarti di finale: "Posso dire che è il momento più triste della mia carriera". Il dolore è molto grande perché sapevamo di poter andare oltre, di poter fare la storia. Ma non è andata così - esordisce Neymar -. "Difficile trovare la forza di voler giocare di nuovo a calcio, ma sono sicuro che Dio mi darà abbastanza forza per affrontare qualsiasi cosa, quindi non smetterò mai di ringraziare Dio, anche nella sconfitta". Il numero 10 della Seleção, in questi giorni, si è trasformato in una sorta di bersaglio mobile, centro gravitazionale di tutte le critiche rivolte alla nazionale guidata da Tite. "Il nostro sogno si è interrotto, ma non l'hanno tolto dalla nostra testa e dai nostri cuori".

Latest News