Juve, Cancelo aspetta Ronaldo: "Porterà la mentalità vincente"

Perin durante la presentazione

Perin durante la presentazione

Ci porterà qualità, con Cristiano la Champions è un obiettivo, anche se non credo sia un obbligo per noi vincerla. E la differenza principale in questi primi giorni? La Juve ha dominato il campionato italiano negli ultimi anni e spero ci dia una mano a continuare con i successi. "Lavoriamo insieme per questo". "E' un piacere per me e per tutti i giocatori come Ronaldo". Mi sto adattando con tranquillità, Claudio Filippi mi sta aiutando a migliorare i difetti che ho e ogni mattina mi sveglio e non vedo l'ora di andare al campo per conoscere le persone e migliorare il mio valore. Semmai è un obbligo competere per questo trofeo, perché la Champions è una competizione cui partecipano le migliori d'Europa e la Juve ne fa parte. "E' una grande responsabilità essere pagato così tanto".

Non so se è giusto, ma io tifo Croazia. Come si vive nello spogliatoio l'arrivo del portoghese, come lo vive Mattia Perin?

"Emulare Buffon sarà difficile, se non impossibile: è il più grande degli ultimi 30 anni". Il mio ruolo alla Juve?

Lautaro Martinez: "Il progetto nerazzurro mi ha convinto subito"
Lavoriamo con il nostro allenatore con grande impegno. "Sin da bambino mi piaceva Radamel Falcao , i suoi movimenti e i suoi gol". Lautaro Martinez si presenta all'Inter: "Non ho nessuna pressione nell'indossare la numero 10 , l'avevo anche al Racing ".


IL CONFRONTO CON LA JUVE - "Chi mi impressionava di più della Juve?".

"Non mi permetto di giudicare la sua scelta". Se parliamo di difficoltà dipende da come si comporta un giocatore.

"Ho parlato con tre, quattro società, ma non sarebbe corretto fare i nomi". Sono due club importanti per l'Italia. "Ho scelto il 19 perché mia figlia è nata il 19 febbraio e ho fatto una scelta di cuore". "Ma è bello sapere che si siano avvicinati a me". "Come giocherò dipenderà dall'allenatore, io sono qui per mettermi a disposizione ed adattarmi". Per nessuno, probabilmente nemmeno per la Juventus stessa, che l'ennesimo scudetto lo aveva già "prenotato" settimane fa: gli arrivi di Mattia Perin, Mattia Caldara, Leonardo Spinazzola, Emre Can e soprattutto Joao Cancelo "tolto" all'Inter bastano per dominare in Serie A e aumentare il gap con le inseguitrici, l'aggiunta di Cristiano Ronaldo (teoricamente in sostituzione di Gonzalo Higuain) cambia solo il finalizzatore del gioco e delle reti bianconere. "E poi c'è Buffon che giocherà in una squadra prestigiosa come il Psg e se dimostra di essere in forma e il campione che è, può ambire anche alla Nazionale". Cancelo non mostra però alcuna gelosia per il suo connazionale, che nel Portogallo è anche il capitano: "Avere in squadra Ronaldo, il migliore del mondo, è un piacere per me e per tutti i calciatori - ha detto il terzino portoghese nel giorno della sua presentazione -. Alzerà la qualità della squadra e spero che si continuerà a vincere insieme".

Latest News