Moto: Pedrosa si ritira, a Valencia mia ultima gara

Dani Pedrosa si ritira?/ MotoGp, conferenza stampa, diretta streaming video: l'annuncio oggi alle 16?

MotoGP, Pedrosa appende il casco: "A fine stagione smetto"

Il Pedrosa brillante dei primi anni era svanito e Dani, da ragazzo intelligente qual è, non ha potuto evitare di notarlo. È sicuramente uno degli eroi, un eroe per tutti i ragazzini che crescono nell'ambiente del motociclismo e che si ispirano alle nostre gesta. Eppure Dani Pedrosa rimane un pilota con la P maiuscola, dai tre mondiali vinti e dalle immense doti e talenti, autore di gran eccezionali, iscritte nella storia e nel cuore della Motogp e dei suoi appassionati.

È toccato poi a Valentino Rossi dire la sua sulla decisione di Pedrosa di dire addio a fine stagione: "È un grandissimo peccato per la MotoGP".

Lautaro Martinez: "Il progetto nerazzurro mi ha convinto subito"
Lavoriamo con il nostro allenatore con grande impegno. "Sin da bambino mi piaceva Radamel Falcao , i suoi movimenti e i suoi gol". Lautaro Martinez si presenta all'Inter: "Non ho nessuna pressione nell'indossare la numero 10 , l'avevo anche al Racing ".


"Pedrosa? Il nostro sport perde uno dei migliori piloti". Soprattutto è l'unico pilota a essere stato sempre fedele a una sola marca, ha debuttato con la Honda in 125 nel 2001 e non l'ha mai lasciata. "Pensavo potesse continuare a correre, invece ha cambiato idea", ha detto il "Dottore". Per questo ha preso questa decisione che lo porterà lontano dalla MotoGP dal termine della stagione. "È una grande perdita per tutti noi". "Voglio congratularmi con lui per tutto quanto".

L'ex pilota già sapeva quale sarebbe stata la scelta del 26 e riguardo al suo ritiro ha dichiarato: "Questo per Dani non è un momento triste, al contrario - ha sottolineato Sete - forse lo è stato quando ci ha dovuto pensare, quando si è interrogato sul da farsi, ma ora ha la vita davanti". Eravamo gli ultimi ed eravamo in fondo alla classifica perché non eravamo molto esperti e tanto lenti in quel periodo. Dani è stato mio compagno di team, era più veloce di me e ho sempre cercato di imparare qualcosa da lui, per me è un esempio. Questo è lo sport che amo, ma nonostante le buone opportunità sento di non vivere più le gare con l'intensità che mi contraddistingueva prima e ora nella mia vita ho altre priorità.

Latest News