Perché Salvini non poteva impedire lo sbarco dei migranti dalla nave Diciotti

Perché Salvini non poteva impedire lo sbarco dei migranti dalla nave Diciotti

Perché Salvini non poteva impedire lo sbarco dei migranti dalla nave Diciotti

Pochi minuti fa, stando alle ultime informazioni, il barcone si trovava a 5 miglia a sud-est di Linosa. Queste le dichiarazioni del vice premier, che già ieri pomeriggio aveva negato l'autorizzazione alla nave Diciotti di attraccare in un porto italiano. "Dato che erano in alto mare, non avevamo autorità per dargli istruzioni". Parole che hanno decisamente irritato il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, che ha precisato "che la competenza sulle missioni internazionali non è del Viminale". "Salvini faccia il ministro - ha detto Giacomo Tranchida all'AdnKronos - Gli spot elettorali li faccia dentro il suo partito e non governando il Paese che ha una Costituzione salda". "Da alcune ore - scrive - c'è un'imbarcazione con 450 persone a bordo che naviga nel Sar maltese". I migranti, tra l'altro, avrebbero riferito della presenza a bordo di minori con necessità di assistenza urgente.

Nel frattempo la Farnesina ha inviato una nota verbale all'ambasciata di Malta a Roma: "L'Italia chiede a Malta di ottemperare con la massima urgenza alle proprie responsabilità sul caso dell'imbarcazione con 450 migranti a bordo, identificando il porto di sbarco sul territorio maltese, in quanto il coordinamento è in capo al RCC di Malta". Ma l'equipaggio della Vos Thalassa è stato più solerte e ha raggiunto prima degli scafi libici i migranti in difficoltà.

Un nuovo barcone carico di immigrati è in procinto di avvicinarsi all'Italia. Le motovedette di Tripoli, stando alle prime ricostruzioni, erano state già allertate ed erano in procinto di intervenire. I migranti minacciavano l'equipaggio.

"Juncker ubriaco al vertice Nato". Ma è una fake news
Euronews ha chiesto un commento alla Commissione Europea, che ha detto di non voler commentare i problemi di salute di Juncker . Ha anche definito il "cattivo gusto" della pubblicazione dei media riguardo l'incidente al vertice.


Il ministro dell'Interno Matteo Salvini non poteva decidere di consentire o fermare lo sbarco dei 67 migranti giunti a Trapani a bordo della nave Diciotti della Guardia Costiera, soccorsi domenica scorsa in acque libiche a bordo del rimorchiatore Vos Thalassa. "Ma noi non arretriamo, questa vicenda deve servire a chiarire una volta per tutte che nessuno può prendere in giro gli italiani", dice ancora Salvini che fa poi gli auguri al collega francese per la finale dei mondiali di domenica ma con sarcasmo: "Domenica vado a Mosca ad assistere alla partita e tifo Croazia, compro la maglia a scacchi, la Francia proprio no.".

Si tratterebbe di un peschereccio in legno a due piani, che attualmente si troverebbe ancora in una zona marittima controllata dal governo della Valletta.

Latest News