Migranti, Salvini esulta: ''Non siamo più campo profughi dell'Ue''

Migranti, Salvini esulta: ''Non siamo più campo profughi dell'Ue''

Migranti, Salvini esulta: ''Non siamo più campo profughi dell'Ue''

"Non ci interessa quindi dare giudizi moralistici sul personaggio e, alla politica dei tweet e delle provocazioni, a chi ha sempre e solo vissuto di politica "ufficiale" e non ha mai dovuto cercarsi un lavoro, noi preferiamo contrapporre il merito delle questioni". Salvini tuttavia non è arretrato e, dopo aver informato il premier Conte, ha insistito affinché alle due navi (Frontex e Guardia di Finanza) con a bordo gli immigrati arrivati ieri nelle vicinanze di Lampedusa venga data indicazione di fare rotta verso Sud. E' stato completato questa mattina il trasbordo dei 450 migranti che da ieri erano su un barcone a largo di Linosa: 176 persone sono ora sul pattugliatore "Protector", inserito nel dispositivo Frontex, e altre 266 sul "Monte Sperone" della Guardia di Finanza. A Conte il titolare del Viminale avrebbe infine segnalato che da quando il governo si è insediato, ci sono stati 27mila sbarchi in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e, dunque, non bisogna "mostrare debolezze". "Certo. Ma non dipendevano, come è noto, dal ministro dell'Interno". "La nostra Guardia Costiera potrà agire, se serve, in supporto, ma Malta faccia subito il suo dovere", scrive in un tweet il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli.

La Coldiretti sottolinea come "nei supermercati russi si possono ora trovare fantasiosi surrogati locali che hanno preso il posto dei cibi italiani originali, dalla mozzarella 'Casa Italia', dall'insalata 'Buona Italia' alla Robiola Unagrande, dalla mortadella Milano al parmesan, dalla scamorza al mascarpone".

Psg, test amaro per Buffon: prende due gol al debutto
Non inizia con il piede giusto, anche se siamo comunque a livello di amichevoli, l'avventura di Gigi Buffon con la maglia del PSG .


Più tardi arriva la nota della Farnesina: "L'Italia chiede a Malta di ottemperare con la massima urgenza alle proprie responsabilità sul caso dell'imbarcazione con 450 migranti a bordo, identificando il porto di sbarco sul territorio maltese, in quanto il coordinamento è in capo al RCC di Malta", si legge in una nota verbale inviata dalla Farnesina all'ambasciata maltese a Roma. Pressing italiano sulla Valletta, che aveva replicato dicendo di aver soddisfatto tutti gli obblighi delle convenzioni internazionali. "A distanza di ore però nessuno si è mosso, e il barcone ha ripreso a navigare in direzione Italia". Solo che stavolta non si tratta di una nave ben attrezzata di qualche Ong, in grado di tenere il mare per giorni e giorni senza rischiare il naufragio, bensì di un peschereccio, probabilmente scalcinato e sovraccarico. Contattate, le persone a bordo avrebbero espresso l'intenzione di procedere verso Lampedusa.

Latest News