A Pozzallo sbarcati tutti i migranti

A Pozzallo sbarcati tutti i migranti

A Pozzallo sbarcati tutti i migranti

Denutriti e debilitati, quasi tutti con almeno un anno alle spalle di permanenza nei centri di detenzione libici.

Poco prima della mezzanotte di domenica 15 luglio è stato autorizzato lo sbarco a Pozzallo dei 450 migranti a bordo della nave Protector del dispositivo Frontex e del pattugliatore Monte Sperone della guardia di finanza, arrivati nella cittadina in provincia di Ragusa, I migranti scenderanno tutti a terra, in attesa di essere smistati nei Paesi che hanno dato disponibilità.

A loro potrebbe presto aggiungersi anche il Belgio.

CASELLE - Cristiano Ronaldo è atterrato oggi all'aeroporto di Torino
Io voglio sempre vincere per essere il migliore, ma il Pallone d'Oro non mi toglie il sonno: "le cose succedono naturalmente". " Non è stata una decisione facile visto il potere che ha la Juventus è una delle migliori squadre del mondo".


"Gracilissimi, alcuni direi proprio scheletrici - racconta a Redattore sociale Marco Rotunno, responsabile comunicazione di Unhcr(Alto commissariato Onu per i rifugiati) in Sicilia - dai primi racconti che abbiamo raccolto tutti hanno passato un lungo periodo, non meno di un anno, dentro un hangar, cioè dentro un centro di detenzione in Libia". L'appello è pubblicato anche dal sito 'cercasiunfine' che continua a raccogliere le firme. Da un primo screening alcuni hanno anche segni sul corpo, cicatrici e bruciature.

LA SITUAZIONE NELL'HOTSPOT. All'hot spot di Pozzallo attualmente vi sono 447 migranti e una situazione sanitaria difficile. La Guardia Costiera ha riferito di 43 donne e 14 minori in salvo a terra nel pomeriggio di ieri, mentre il governo metteva in campo una trattativa con altri paesi UE. "Forse, la migliore sintesi di questo sbarco è un bimbo eritreo di un anno e mezzo, giunto insieme alla mamma". Diversi i casi di scabbia trattati nell'hotspot. "Il nostro obiettivo per il futuro è che queste persone, innanzitutto donne e bambini, non partano e non muoiano, più", aggiunge Salvini. L'associazione aveva chiesto che fosse data priorità ai bambini e alle persone vulnerabili che sono provati da un lungo viaggio e dal dolore.

Formalmente non si tratterà di una proposta legislativa, ma di una "concept note", una descrizione di massima, che dovrebbe permettere agli Stati membri che decidono di partecipare su base volontaria di mettere in opera la cooperazione regionale sugli sbarchi. "E l'unica richiesta che ci hanno fatto è di poter fare almeno una doccia". Tutti sono ospitati all´hotspot del porto di Pozzallo, compresi gli scafisti, dove sono in corso le operazioni di identificazione e fotosegnalamento. Erano ancora a bordo del peschereccio senza più cibo né acqua, hanno visto una non identificata nave in lontananza, in 30 si sono tuffati per nuotare verso la nave. "In 4 sono morti" scrive Flavio Di Giacomo, portavoce dell'Organizzazione internazionale delle migrazioni (Oim) su Twitter.

Latest News