Morto il Professor Franco Mandelli, luminare della lotta alla leucemia

Morto il Professor Franco Mandelli, luminare della lotta alla leucemia

Morto il Professor Franco Mandelli, luminare della lotta alla leucemia

È morto a 87 anni il medico ematologo Franco Mandelli. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, - Ladyblitz clicca qui -Cronaca Oggi, App on Google Play] A darne il triste annuncio è stata proprio l'Ail tramite il suo profilo Facebook.

"Addio al nostro Presidente Professor Franco Mandelli, una vita dedicata alle malattie del sangue e alla solidarietà". Il professore aveva 87 anni.

Tante sono le campagne e le iniziative ideate da Mandelli per raccogliere fondi a favore delle leucemie e per finanziare la ricerca: basta citare "Angeli sotto le stelle" un gran galà di beneficenza in favore dell'Associazione italiana contro le leucemie (Ail); "Trenta ore per la vita", ma anche la "Partita del Cuore" che si gioca da anni allo stadio Olimpico e ancora le Stelle di Natale e le Uova di Pasqua dell'Ail. "Anima della nostra organizzazione - si legge nel post - ha pubblicato più di 700 studi scientifici. L'Ail tutta si stringe con riconoscenza e grande affetto alla sua famiglia", conclude il messaggio dell'associazione su Facebook.

Gelarda verso la Lega Incontro con Salvini e Candiani
Sia chiaro che, pur con questo taglio, i Comuni continueranno a tenersi tutti gli stranieri di prima, regolari e richiedenti asilo, ma non avranno risorse per progetti e attività.


Gimema, ha rivoluzionato cure malattie del sangue - Franco Mandelli era "uno scienziato che ha rivoluzionato la cura delle malattie del sangue, il fondatore del Gimema". Nel 1982 ha fondato il Ginema, Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell'Adulto. Don Filippi ha anche evidenziato che "per Mandelli non c'era una malattia da sconfiggere, ma c'era un malato, una persona di cui prendersi cura". E "senza le altre sezioni dell'Ail non sarebbero nate le tante Ematologie in Italia che, distribuite dall'estremo Nord all'estremo Sud, hanno consentito di creare una rete di centri all'avanguardia nel mondo". Così Beatrice Lorenzin, ex Ministro della salute, ricorda il prof.Franco Mandelli.

Oltre alle grandi capacita' di ricerca, l'ematologo si distingueva per il tratto umano: sempre gentilissimo, la voce calma e i concetti piu' complessi spiegati con semplicita', tutti i pazienti lo hanno sempre ricordato con affetto.

Latest News