Che ci faceva il putiniano Gianluca Savoini con Salvini in Russia

Lega stretto alle fermate dei bus Salvini con il cappio al collo è polemica

Lega stretto alle fermate dei bus Salvini con il cappio al collo è polemica

"Sfruttando il sacrificio di chi diede la vita per cacciare dall'Italia l'occupante straniero nel nome della Libertà, oggi sono complici e finanziatori di una nuova e violenta occupazione straniera, servi di una Unione Europea che ci sta rubando lavoro, diritti, sicurezza e speranza del futuro".

Matteo Salvini, chiede un risarcimento di 20mila euro a un noto antagonista milanese che il 25 aprile 2016 scrisse sul profilo Facebook del leader leghista: "Salvini, in nome della bellezza e dell'intelligenza. Sparati in bocca. Ps: prima o poi verrai appeso a un lampione, ne sei consapevole?", aveva scritto sul social network. Il pubblico ministero di Milano Enrico Pavone aveva chiesto l'archiviazione dell'indagine a carico del 32enne, ma un giudice per le indagini preliminari ne ha invece ordinato l'imputazione coatta.

Seguiva in calce il post di Ferrandi, sotto le mentite spoglie di Frederic Dubarre.

Diritti tv: accordo globale, DAZN dopo Premium trova l’intesa anche con Sky
L'accordo dovrebbe essere siglato in settimana e ufficializzato lunedì quando Sky presenterà la nuova stagione sportiva. C'è un forte indizio che porta a immaginare un accordo alle porte tra Sky e Perform .


Alla festa per il primo sindaco leghista abruzzese, Andrea Scordella - eletto a Silvi lo scorso 24 giugno - c'era anche il coordinatore Giovani della Lega di Pineto, Pio Ruggero, sul palco a sostenere il Ministro degli Interni Matteo Salvini, atteso da una folla di simpatizzanti che ieri sera ha letteralmente inondato Piazza Marconi.

Figlio di Mario Ferrandi, ex membro dell'organizzazione armata di estrema sinistra Prima Linea, una volta fuori dall'aula Valerio ha dichiarato: "In una giornata sacra come il 25 aprile il signor Salvini dovrebbe evitare le consuete provocazioni. L'Abruzzo e Pineto devono ripartire dai giovani che grazie alla Lega e Matteo Salvini hanno impresso questa mutazione; ci sentiamo attori e promotori e siamo fieri di aver rivitalizzato la politica".

"Le forze dell'ordine meritano rispetto e dignità oltre a più mezzi e maggiori tutele contrattuali - ha ribadito Salvini nel corso della conferenza stampa in Prefettura - Fra guardie e ladri abbiamo ben chiaro da che parte stiamo".

Latest News