Lo sciopero di Ryanair più grande di sempre

Lo sciopero di Ryanair più grande di sempre

Lo sciopero di Ryanair più grande di sempre

Saranno più di 600 i voli cancellati da Ryanair il prossimo 25 e 26 luglio, in occasione del maxi sciopero annunciato tra Belgio, Spagna e Portogallo dai dipendenti della compagnia. Queste cancellazioni interesseranno un totale di 100.000 passeggeri in entrambi i giorni. "Fino a 200 voli giornalieri" saranno annullati da e per la Spagna, "50 da/per il Portogallo e 50 da/per il Belgio", ha chiarito Ryanair in una nota. Lo sciopero non dovrebbe interessare l'Italia, come inizialmente previsto. Ryanair, comunque, afferma di aver offerto ai 100.000 passeggeri interessati "l'opportunità di essere riassegnati su un volo alternativo operante entro i sette giorni prima o dopo il 25 e il 26 luglio".

I sindacati in particolare, hanno proclamato lo sciopero in quanto chiedono che la società applichi le leggi di ogni paese in cui viene impiegato il personale e accordi le stesse condizioni di lavoro ai dipendenti. I clienti "possono anche ricevere un rimborso completo dei loro biglietti". L'aviolinea ribatte che "questi scioperi non hanno alcuna giustificazione e nessun altro scopo se non quello di rovinare le vacanze e avvantaggiare le altre società", ha dichiarato il direttore marketing di Ryanair, Kenny Jacobs.

Mercedes-Hamilton insieme fino a 2020 - Ultima Ora
Dopo mesi di tira e molla, indiscrezioni, avvicinamenti e improvvisi rallentamenti, il britannico ha messo nero su bianco quello che aveva sempre detto a parole.


Giorni fa la sigla sindacale ITF ha presentato a Ryanair una lista di rivendicazioni contrattuali contro la precarietà, per un miglioramento delle condizioni economiche, della sicurezza e della cultura del posto di lavoro.

I 600 voli in cancellazione previsti rappresentano oltre il 10% del traffico di Ryanair - in un periodo peraltro di picco viste le partenze per le vacanze di milioni di persone - a testimonianza che si prevede un'elevata adesione alla protesta lanciata dai sindacati dei lavoratori.

Latest News