Truffa tramite e-mail col marchio Enel, l'azienda: "Non cliccate o fornite dati"

Bologna, Enel avverte:

Enel mette in guardia i consumatori: "Fate attenzione alle e-mail truffa"

Qualche settimana fa era accaduto ai clienti di Unicredit, stavolta tocca a quelli di Enel. Queste sono tutte truffe organizzate per rubare soldi alle persone in buona fede.

Enel lancia un nuovo allarme a seguito di segnalazioni di utenti che hanno ricevuto email con le quali si chiede di fornire dati personali e informazioni su carte di credito allo scopo di impossessarsene illecitamente. I messaggi presentano la comunicazione di un falso rimborso. Così il conto viene prosciugato.

Domani al Chiostro omaggio dell'Anassilaos a Nelson Mandela
Dovete credere ai fatti. "Se io dico che questo è un podio e voi dite che è un elefante sarà difficile per noi collaborare".


E poi: "Né il Gruppo Enel né società incaricate hanno inviato mail che informano il cliente di un credito da riscuotere per la sua fornitura e che invitano a collegarsi al link presente nella mail". Per ottenerlo bisogna inserire i dati della propria carta in un sito creato ad hoc, ma non è Enel a inviarlo: è il solito tentativo di phishing. Enel spiega che, chi avesse dubbi sull'autenticità di una richiesta, può rivolgersi al numero verde 800.900.860.

Latest News