Martina a Di Maio: "Sostieni emendamento Pd su indennità"

Maurizio Martina Segretario del PD

Maurizio Martina Segretario del PD

I dieci punti riguardano il cuneo contributivo, la buonuscita per i lavoratori temporanei, il salario minimo, la proposta di abolire le norme contro l'aumento dei costi per colf e badanti e un 'no' al ritorno dei voucher, che proprio nella scorsa legislatura erano stati abrogati su spinta delle componenti sociali. "Il loro emendamento non servirà a nulla perché finalmente ormai sono minoranza, ma il segretario del Pd potrebbe spiegare a tutti perché un partito di "sinistra" si schiera contro il riconoscimento di maggiori diritti a chi lavora?"

Il Governo propone di aumentare i risarcimenti per quei lavoratori licenziati ingiustamente e il PD si dice contrario.

Il Partito Democratico chiede al governo e al ministro del Lavoro Luigi Di Maio di cambiare il Decreto Dignità, definito "inaccettabile", e avanza dieci proposte alternative a quello che continua a definire il "decreto disoccupazione".

Di Maio non riesce a capacitarsi di questa mossa dei colleghi democratici: "Come si può essere contrari a una norma che dà un giusto indennizzo ai lavoratori che subiscono degli abusi?" Nel dettaglio il decreto dignità porta le mensilità minime di risarcimento da 4 a 6 e quelle massime da 24 a 36. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato. Diverso il ragionamento dei difensori dell'emendamento come Luigi Marattin, ex consigliere economico di Palazzo Chigi: "Questo decreto scoraggia le assunzioni, da una parte ostacola il contratto a tempo determinato, dall'altra scoraggia il tempo indeterminato aumentando le indennità per i licenziamenti". Il capo politico del MoVimento 5 Stelle si sarebbe aspettato critiche da Confindustria, non dal Pd, ma "evidentemente ha imparato ad ascoltare solo Confindustria e non gli imprenditori e i lavoratori onesti di questo paese".

Apple Store Piazza Liberty
Lavorare con una delle piazze storiche d'Italia è sia una grande responsabilità che una meravigliosa sfida. Milano , nuovo Apple Store in piazza Liberty: oggi la presentazione in anteprima alla stampa.


Persino Stefano Esposito, parlamentare Pd di area renziana, ha criticato l'emendamento dem.

Di cosa si tratta?

Il Pd conferma la proposta di cancellare gli aumenti degli indennizzi in caso di licenziamento illegittimo previsti dal decreto dignità, oggetto di polemiche in questi giorni anche all'interno del Pd. Il Pd, aggiunge, "difende senza pasticci le tutele crescenti, che anche voi non abolite".

Latest News