Allegri: "Troppa eccitazione, Ronaldo per la Juventus deve essere la normalità"

Roma Campionato Italiano Serie A Tim incontro SS Lazio Vs Juventus allo stadio Olimpico di Roma. Match day SS Lazio Vs Juventus at the Olimico Satium in Rome. @ Marco Rosi

Juventus, Allegri: "Lo scudetto si deciderà nelle ultime giornate, finale di stagione complicato per noi..." | calcionapoli24.it

L'ambiente è euforico. "Vedo troppa eccitazione in giro e questo non fa bene". Ronaldo è un grandissimo campione, ma è la normalità. "Per noi sarà un buon test contro una squadra di livello internazionale". Sarà un anno ancora più difficile: le squadre saranno più agguerrite perché veniamo da tante vittorie e inoltre è arrivato un giocatore straordinario come CR7. Affrontare Cristiano rappresenterà uno stimolo per le altre squadre. Quanto ai nuovi, Allegri spende due parole su Cancelo, "un giovane che ha grandi potenzialità per diventare uno dei migliori terzini del mondo".

Marchionne era in cura da più di un anno
Per questo motivo fino a questo momento l'Usz non ha preso posizione in merito all'ospedalizzazione e al trattamento del signor Sergio Marchionne .


Sulla formazione. "Domani giocheremo con il 4-4-2, con Cancelo a destra, Beruatto a sinistra, Chiellini in mezzo e devo scegliere l'altro centrale. In porta giocheranno un tempo Szczesny e uno Perin". Vedremo se nelle prossime ore ci saranno novità significative su questa trattativa tra i bianconeri e i rossoneri, in attesa di capire anche il futuro di Mattia Caldara che sembra vicino a passare al Milan, nella prossima stagione alla corte di Gennaro Gattuso. "Abbiamo parlato della felicità con cui è stato accolto e della scelta fatta, ma era un momento di vacanza per lui e non abbiamo parlato di calcio", ha aggiunto. Mattinata di lavoro, sotto un torrido sole, per la truppa di Allegri in vista della sfida con il Benfica di sabato alla Red Bull Arena, pomeriggio dedicato invece a un incontro con i media da parte di Massimiliano Allegri e Joao Cancelo. Quindi Pjanic, Khedira, Marchisio, poi Bernardeschi, Favilli e Pereira. "Ci stiamo preparando bene per un avversario importante". Cosa ci siamo detti? "Detto questo, di mercato non ne parlo: ci pensa la società", ha aggiunto.

Latest News