Fs, Mazzoncini scrive ai dipendenti: lascio per spoil system Governo

Mazzoncini e Toninelli

Mazzoncini e Toninelli +CLICCA PER INGRANDIRE

Alla base della sua rimozione, secondo il n.1 di Fs e anche secondo l'opposizione del Pd, ci sono solo ragioni di spoil system. Una sorpresa, quindi, visto che a giugno era stata confermata la fiducia all'amministratore delegato Mazzoncini, già rinviato a giudizio per truffa nell'inchiesta di Umbria Mobilità.

"Il CdA di Ferrovie dello Stato Italiane ribadisce di essersi attenuto strettamente e diligentemente alle previsioni dello Statuto" secondo cui "il CdA può far decadere l'Amministratore per l'esistenza di un rinvio a giudizio o, come in questo caso, rimettere all'Assemblea la proposta di permanenza in carica dell'Amministratore stesso, per salvaguardare il preminente interesse della Società".

Mazzoncini, nella lettera di saluto inviata ai dipendenti del gruppo.

Street artist italiano Jorit arrestato a Betlemme: accusato di danneggiamento
Tra queste il sindaco di Napoli Luigi de Magistris , che ha detto: " La libertà di Jorit è questione di democrazia ". La ragazza in poco tempo è diventata un punto cardine della resistenza dei palestinesi.


Scontro senza precedenti tra il Cda delle Ferrovie dello Stato e il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, dopo che quest'ultimo, di concerto con il ministero dell'Economia, mercoledì aveva annunciato, ai sensi della Legge 145 del 2002, denominata "Legge Frattini", che regola la pratica dello "Spoil system", la decadenda del board della società.

"Per chi come me ha il trasporto pubblico nel sangue non è difficile - sottolinea Mazzoncini - raccontare il privilegio e l'esperienza di arrivare a 47 anni alla guida di questa straordinaria azienda del Paese e di farla crescere come mai prima d'ora". E oltre ad accusare il governo, nella sua lunga lettera ha rivendicato che "in questo triennio Fs crescendo al ritmo del 18% annuo ha chiuso i migliori bilanci di sempre con un utile medio di 645 milioni di euro, cresciuto del 60% rispetto al triennio precedente" e "ha portato gli investimenti dai 4 miliardi di euro medi del triennio precedente a 6 nel 2017 e a 8 nel 2018 con l'arrivo di Anas".

(AdnKronos) - Il gruppo Fs, prosegue Mazzoncini, "vale oggi il 2% del pil del Paese e occupa 81.000 persone dirette e 240.000 con l'indotto". Finalmente in accordo con le Regioni si rilancia il trasporto ferroviario regionale con il mega investimento di 5 miliardi di nuovi treni che sono in costruzione nelle fabbriche italiane di Hitachi e Alstom e arriveranno sui binari dalla prossima primavera portando la loro anzianita' media da 24 a 9 anni in linea con i migliori benchmark. Anche in attesa di questi nuovi investimenti e' cresciuta la customer satisfaction dei treni regionali di 5 punti percentuali. Busitalia è passata dal 2012 a oggi da 100 a 600 Ml€ di ricavi diventando il benchmark del mercato. "Siamo il governo del cambiamento e pensiamo che non esista attività industriale, soprattutto se prodotta al servizio dei cittadini, che non abbia un risvolto etico", ha scritto su Facebook Toninelli. È cresciuta l'ingegneria in Italferr e il mondo digitale con il lancio della piattaforma NUGO. Ora mi riposo un po', buona estate e in bocca al lupo a tutti.

Latest News