Fs, Toninelli annuncia: Battisti ad e Castelli presidente

I treni lo avevano "fregato" e i treni lo riportano al centro della scena: Flavio Nogara, dichiarato ineleggibile in consiglio regionale in quanto non dimessosi per tempo dal consiglio di amministrazione di Ferrovie Nord prima dell'ultima tornata elettorale, ha conquistato quest'oggi una poltrona decisamente più redditizia all'interno del nuovo cda di Ferrovie dello Stato Italiane Spa.

Il governo ha scelto nomi interni al gruppo: il nuovo amministratore delegato, Gianfranco Battisti lascia il ruolo da responsabile Fs Sistemi Urbani, mentre Gianluigi Vittorio Castelli, sale sulla poltrona della presidenza dopo essere stato direttore centrale Innovazione e Sistemi Informative di Ferrovie. Il CdA è nominato per il triennio 2018-2020.

Nato a Fiuggi, ha iniziato la carriera in Fiat a Torino occupandosi per nove anni della Direzione Marketing e della Direzione Commerciale.

Gianluigi Catelli è laureato in Fisica a indirizzo Cibernetico presso l'Università degli Studi di Milano. Per conto di Ferrovie dello stato ha fatto parte della task force sia per EXPO 2015 che per il Giubileo 2016.

Emma Marrone duetta col tassista-youtuber romano: il video
Cosa succede quando il tassista romano più famoso su YouTube incontra una delle cantanti italiane più amate? La genuinità. Il merito? In parte il suo talento, ma in parte anche alla sua generosità e al suo bel carattere.


Il rinnovo dei vertici di Ferrovie dello Stato si reso necessario dopo la decisione del Ministro dei Trasporti Toninelli di firmare la decadenza dell'intero CdA del gruppo ferroviario controllato dallo Stato. Da maggio 2009 al 2011 è stato consigliere di amministrazione della Società Artesia S.p.A. per i collegamenti ferroviari Italia-Francia. L'ex amministratore delegato Renato Mazzoncini, inviso al governo per l'operazione di fusione tra Fs e Anas, si è congedato rivendicato i successi ottenuti in3 anni di guida di un Gruppo che oggi vale il 2% del PIL ed occupa 81.000 persone dirette e 240.000 con l'indotto.

"Abbiamo rinnovato il cda di Ferrovie", scrive Toninelli, "e siamo felici per le nostre scelte". Vedete come certe accuse sono fuori dal mondo?

Come presidente di Federturismo aveva di recente plaudito alla scelta del nuovo governo di affidare il dicastero del Turismo a Centinaio "un Ministro con una preziosa esperienza nel settore e profondo conoscitore di tutte le problematiche che lo caratterizzano".

"Lo dimostriamo con i fatti".

Latest News