Napoli, Insigne non ha dubbi: "Con Ancelotti abbiamo scoperto un grande uomo"

Il Napoli perde male il Liverpool lo travolge 5-0 in amichevole

Marek Hamsik in azione contro il Liverpool

Il Napoli è pronto a iniziare da Dublino - contro il Liverpool - la propria tournée internazionale (che proseguirà poi con Borussia e Wolfsburg) mentre sembra arrivata alla conclusione la lunga caccia al terzino destro. Ne ha parlato Lorenzo Insigne, che ha osservato: "Saranno 10 giorni intensi per arrivare al meglio all'inizio del campionato". Ci aspettano tre sfide difficilissime, cercheremo di scendere in campo e dimostrare il nostro valore. Sfumati per motivi diversi Arias e Sabalay (dopo i controlli fisici), il club partenopeo ha sciolto le riserve sul profilo ideale per Carlo Ancelotti per sopperire anche all'assenza di Faouzi Ghoulam a sinistra che avrà bisogno ancora di un paio di mesi per il recupero ideale. "Dobbiamo dare il 101% per metterli in difficoltà, hanno grandi campioni come Manè e Salah, ma noi non siamo da meno, sarà una sfida affascinante".

F1, Ricciardo va alla Renault: addio alla Red Bull a fine stagione
Nel frattempo pensiamo ancora al 2018 e alle nove gare che mancano, nelle quali vogliamo dare il massimo ". Faremo di tutto per ripagare la fiducia che lui ha riposto in noi dandogli la macchina migliore.


L'attaccante ha speso parole dolcissime per Ancelotti: "Abbiamo scoperto un grande uomo, ci sta dando tanto". Con noi sarà un po' diverso, ma ci ha fatto i complimenti perché ha trovato un grande gruppo, una base solida che gli sta permettendo di lavorare nel miglior modo possibile. "Di lavorare più tra le linee - ammette Insigne - e io cerco di mettermi a disposizione dei compagni". Curiosamente, passando al Liverpool, il portiere brasiliano ha legato il proprio destino alla squadra europea dalla quale ha subito più gol in carriera: ben 7, nella doppia semifinale dell'ultima Champions League. Infine, sulla possibilità di giocarsela alla pari con tutte le squadre in campionato, Insigne non ha dubbi: "Sì, siamo gli stessi da 3 anni, i nuovi arrivi sono già a loro agio". Abbiamo dimostrato l'anno scorso che potevamo giocarcela, siamo andati vicini a vincere lo scudetto.

Latest News