La Disney potrebbe cambiare idea sul licenziamento di James Gunn

La Disney potrebbe cambiare idea sul licenziamento di James Gunn

La Disney potrebbe cambiare idea sul licenziamento di James Gunn

Guardiani della Galassia Vol.3 quindi al momento si trova senza un regista con la data di inizio riprese fissata sempre per il 2019 e l'uscita del film per il 2020. "Non penso che la Disney lo riassuma", dice una fonte vicina al regista.

Il licenziamento di Gunn è stato ufficializzato da Alan Horn, presidente di Disney Studios, ma è stato approvato anche dal CEO della compagnia, Bob Iger.

Speriamo che quanto successo possa servire da esempio per tutti noi per capire la grande responsabilità che abbiamo nei riguardi di noi stessi quando scriviamo delle parole e le scolpiamo sulla pietra digitale; noi, come società, possiamo imparare da questa esperienza, e in futuro ci penseremo due volte prima di decidere che cosa vogliamo esprimere; e nel farlo, forse potremo sfruttare questa capacità di aiutare e guarire invece di farci del male l'un l'altro. Secondo quando rivelato da Variety sembra che Disney non sia per niente intenzionata a riassumere il regista, anzi sarebbe già al lavoro su un possibile sostituto. Chiaramente un meeting non rappresenta una certezza di re-ingaggio, ma le ultime dichiarazioni sembrano chiudere quegli spiragli riaperti solo qualche giorno fa. Tra i candidati in lizza si è parlato di Taika Waititi regista di Thor: Ragnarok (fortemente sostenuto anche da alcuni fan Marvel), Jon Favreu, autore del primo film dedicato ad Iron Man, e dei fratelli Russo, autori di diverse pellicole Marvel, tra le quali Avengers: Infinity War.

Baobab Experience denuncia Salvini per istigazione all'odio razziale
" Baobab Experience mi ha denunciato per 'odio razziale' ". L'associazione Baobab Experience ha così deciso di reagire. Il ministro dell'interno ha delegittimato la sentenza.


Alcuni giorni fa, infatti, il cast dei Guardiani della Galassia, ha rilasciato, attraverso il profilo Instagram di Chris Pratt, una lettera scritta e firmata da Zoe Saldana, Dave Bautista, Karen Gillan, Bradley Cooper, Sean Gunn, Vin Diesel, Pom Klementieff e Michael Rooker.

Mentre prosegue ed è accesissimo il dibatto sulla scelta della Disney - che vede da una parte schierati i fan del regista e il cast di Guardiani della Galassia a invocare il suo ritorno, e dall'altra, altrettanto numerosi, coloro che sostengono che il licenziamento sia stato corretto - dal Web arrivano nuove indiscrezioni. "Crediamo che il tema della redenzione non sia mai stato importante quanto ora". "La storia di James non è ancora finita - hanno scritto - non lo è affatto".

Latest News