Poste, utile netto del trimestre balza a 250 milioni (+57%)

Poste, utile netto del trimestre balza a 250 milioni (+57%)

Poste, utile netto del trimestre balza a 250 milioni (+57%)

A dichiararlo è stato Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, in concomitanza con il rilascio del dati relativi al secondo trimestre 2018 ed al primo semestre dell'anno in corso. L'esecuzione e il monitoraggio di Deliver 2022 sono una costante del nostro lavoro giornaliero. L'utile netto, inoltre, cresce a due cifre nel trimestre e su base semestrale, anno su anno, come segue: profitti Q2 2018 a +57,2% a 250 milioni di euro, ed utile semestrale a 735 milioni di euro con un balzo anno su anno pari al 44,1%.

Sempre nel primo semestre, i costi operativi sono calati su anno di circa il 6% a 4,4 miliardi "grazie ad un calo del numero dei dipendenti e ad una maggiore efficienza".

I ricavi di Gruppo sono pari a 5,4 miliardi nei primi sei mesi (-1,3% rispetto al primo semestre 2017) e si attestano a 2,5 miliardi nel secondo trimestre (-4,5% rispetto al secondo trimestre del 2017). "Confermiamo i nostri obiettivi 2018 sia a livello di Gruppo che unità di business", ha aggiunto. Il risultato operativo dei Servizi Finanziari ha avuto un incremento del 24,8% rispetto al semestre precedente pari a €408 milioni, mentre lo stesso risultato del settore dei Servizi Assicurativi è pari a €360 milioni (+2,9% rispetto al semestre precedente).

Bambina italiana muore nelle Filippine dopo il contatto con una medusa
Ma al suo arrivo per Gaia non c'era più nulla da fare: è stato dichiarato il decesso per una grave reazione allergica . La mamma Romanita Cabanlong , ha raccontato disperata: " Ho visto la parte superiore della gamba diventare viola ".


Alle 10,30 è attesa la call per la presentazione della semestrale agli analisti.

A giugno 2018, le masse gestite (Total Financial Assets - TFA) ammontano a €510 miliardi (+€4 miliardi rispetto a dicembre 2017), grazie al contributo di una raccolta netta positiva nella prima metà dell'anno pari a €4,4 miliardi generata da prodotti vita, depositi e fondi di investimento. I risultati del semestre mostrano poi costi per 4,4 miliardi, in calo del 5,9%.

Latest News