E' morto Jimmy il Fenomeno, caratterista del cinema italiano

Jimmy il Fenomeno

Jimmy il Fenomeno

È morto, all'età di 86 anni, l'attore caratterista Jimmy il Fenomeno. S'è spento a Milano, dove viveva fin dalla seconda metà degli anni 90. Non a caso il suo nome compare nel cast di film di straordinario successo come Il federale di Luciano Salce, Il medico della mutua di Luigi Zampa, L'esorciccio di Ciccio Ingrassia, La dottoressa del distretto militare di Nando Cicero, Squadra antitruffa di Bruno Corbucci, I fichissimi di Carlo Vanzina. Un volto altamente espressivo dalla mimica facciale straordinaria, occhi strabici e una risata altisonante: l'immagine di "Jimmy il Fenomeno" nel corso dei 40 anni di carriera ha saputo diventare iconica.

Ha preso parte ad oltre 150 film, pur non rivestendo mai il ruolo di protagonista, in una carriera durata quasi mezzo secolo e i cui primi passi sono stati mossi proprio a Cerignola. Negli anni Ottanta arriva l'approdo sul piccolo schermo, grazie ad Antonio Ricci che in lui vede un'ottima spalla per Ezio Greggio in "Drive In".

A caratterizzarlo le smorfie, il suo sguardo strabico, la parlata in dialetto, il tono di voce.

Napoli, dimenticato il ko col Liverpool: Bor.Dortmund sconfitto 3-1
La squadra di Carlo Ancelotti vuole rifarsi dopo la brutta sconfitta per 5-0 subita dal Liverpool a Dublino sabato scorso. BORUSSIA DORTMUND (4-2- 3-1): Bürki, Piszczek, Toprak, Schmelzer, Diallo, Sahin, Götze, Dahoud, Pulisic, Philipp, Sancho.


Negli ambienti di Cinecittà e poi in quelli del calcio è sempre stato considerato un portafortuna.

Costretto su una sedia a rotelle da molti anni e con diversi problemi fisici, l'attore si è ritrovato negli ultimi anni in uno stato di indigenza, tanto che nel 2010 lanciò un appello perché gli venisse riconosciuto il sovvenzionamento della Legge Bacchelli (fondo previsto da una legge del 1985 a favore di cittadini illustri che versino in stato di particolare necessità).

Latest News