M5S, Barillari sui vaccini: le motivazioni fanno infuriare il web

Davide Barillari con Paola Taverna Marcello De Vito e Alessandro Di Battista

Davide Barillari con Paola Taverna Marcello De Vito e Alessandro Di Battista

Visto che i politici sono tutti ignoranti, allora mettiamo medici e scienziati a scrivere le leggi, piuttosto che fargli perdere tempo a fare ricerche, ad analizzare dati e numeri, e ad occuparsi di curare i loro malati.

Le regioni, poi, continuano a dividersi in due schieramenti, pro o contro l'obbligo vaccinale: oggi, il consigliere regionale Pd nelle Marche, Fabrizio Volpini, ha depositato una proposta di legge per il mantenimento dell'obbligo dei vaccini per le scuole ed il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha parlato di "governo irresponsabile" e del rischio che "continuando a fare propaganda si faccia riemergere la poliomelite". "Quando si è deciso che la scienza fosse più importante della politica?".

Questa mattina è arrivata anche la presa di distanza del Movimento che, con un post sul blog delle stelle, isola la posizione no vax espressa a piu' riprese nei giorni scorsi da Davide Barillari, consigliere regionale del Lazio: "Il MoVimento 5 Stelle prende totalmente le distanze dalle dichiarazioni del consigliere regionale del Lazio Davide Barillari". Singolare che, a nome del M5S, sia stato il privato cittadino Davide Casaleggio a smarcarsi politicamente da Barillari. Nei dogmi dell'oms, dell'iss, della fimmg, della fimp... ma soprattutto nei 'consigli' di quelli che producono, (testano?), e vendono i farmaci 'per il nostro bene'. Barillari ha precisato che "la politica viene prima della scienza" e che "sul tema vaccini si è scatenato il peggio. Magari facendo leva proprio sui bambini". Ma si è scatenata una guerra.

Germania, genitori vendevano il figlio piccolo ai pedofili sul "Dark web"
Per il padre , 39enne, è previsto anche un periodo di "detenzione preventiva" che potrebbe rimandarne la scarcerazione. La condanna per i capi d'accusa riscontrati è stata di 12 anni e mezzo per la madre e di 12 anni per il padre .


Stop ad ogni obbligo, vaccinazioni personalizzate con analisi pre vaccinali e follow up, acquisto di vaccini in formato monocomponente e addirittura periodi di "quarantena" di 4-6 settimane che le scuole dovrebbero riconoscere ai bambini vaccinati, fino alla proposta di una prevenzione basata sulla "nutrizione preventiva".

"Scienziati intelligenti contro politici ignoranti?". I politici - scrive il pentastellato - devono ascoltare la scienza, collaborare, non farsi ordinare dalla scienza cosa è giusto e cosa è sbagliato, accettando le parole della scienza mainstream come dogmi religiosi.

Latest News