Mountain bike, Europei Glasgow 2018: Luca Braidot argento nel cross country

Il Ct Mirko Celestino con Marco Aurelio Fontana e Luca Braidot

Il Ct Mirko Celestino con Marco Aurelio Fontana e Luca Braidot

Luca Braidot, classe 1991.

Nella prima giornata della MTB agli Europei di ciclismo in corso a Glasgow, l'Italia ha portato a casa l'ennesima medaglia. Luca ha completato il percorso in 1:33:25 mentre Foster ha chiuso in 1:33:01. "Terzo posto e medaglia di bronzo per lo spagnolo David Valero Serrano, staccato dal vincitore di 35". Sull'impervio tracciato del Cathkin Braes Park, a sud est di Glasgow, il goriziano 27enne, ha inizialmente dominato la gara poi, raggiunto dallo svizzero Lars Forster, è stato a lungo alla sua ruota aspettando il momento opportuno per staccarlo. "Nei primi venti anche Daniele Braidot (fratello di Luca) che si è piazzato 17° in 1h35'29", seguito da Mirko Tabacchi (1h35'54").

L'addio di Rober Redford al cinema: non reciterà più
Redford chiude il sipario interpretando il criminale Forrest Tucker che rapinò banche per 60 anni. Mi ritirerò dopo questo film , perché lavoro da quando avevo 21 anni.


BRAIDOT: "VOLEVO LA MEDAGLIA" - "Volevo una medaglia a tutti i costi, e sono molto felice di come è andata la gara" ha detto Braidot al termine della prova. Soddisfazione anche da parte del ct Mirko Celestino: "È una medaglia bella, sudata, strameritata". Ottavo al traguardo l'altro italiano Marco Aurelio Fontana. "Ora però testa alla Coppa del Mondo di domenica prossima, dove mi piacerebbe replicare questo successo", ha commentato Luca Braidot. Non è arrivato, ma non possiamo lamentarci. "La bionda poliedrica atleta ha vinto con tutta tranquillità, rifilando 2'04" alla francese Pauline Ferrand Prévot e 3'27" alla belga Githa Michels.

Latest News