Bucarest, oltre 400 feriti nelle proteste contro il governo

Bucarest, migliaia in piazza contro la corruzione: polizia spara lacrimogeni

Romania, Bucarest scende in piazza contro la corruzione

Secondo le stime della Banca Mondiale, sono tra i tre e i cinque milioni i romeni che vivono e lavorano all'estero, costretti a lasciare il Paese a causa di un sistema di governo "basato sulla corruzione, gli stipendi troppo bassi e la mancanza di opportunità", hanno affermato oggi i dimostranti. Gli scontri sono andati avanti tutta la notte e sono 24 i poliziotti rimasti feriti. Il presidente rumeno Klaus Iohannis, membro del Partito nazionale liberale, che è all'opposizione, ha criticato l'intervento della polizia definendolo "brutale" e "molto sproporzionato rispetto al comportamento dei manifestanti". Sessantacinque persone sono state portate negli ospedali. Circa un migliaio di agenti in tenuta antisommossa sono intervenuti per disperdere la folla riunita in piazza davanti alla sede del governo, dopo che alcuni manifestanti avevano cercato di sfondare il cordone di polizia. Anche l'attuale leader del Psd, Liviu Dragnea, è stato condannato in passato in connessione con le violazioni elettorali - condanne che gli hanno impedito di diventare direttamente premier, ma non di controllare l'attività del governo - lo scorso giugno ha subito una nuova condanna, in primo grado, per abuso d'ufficio.

MotoGP - Rossi: "Bisogna capire quanta voglia di vincere ha la Yamaha"
Il Dottore non smette di crederci "Hai bisogno di persone che a volte corrono un rischio". Ho girato con il secondo prototipo ma non mi trovavo bene.


La vicenda di Kovesi, riconosciuta a livello internazionale come una figura chiave nella lotta alla corruzione in Romania, ha portato al culmine lo scontro istituzionale tra governo ed il presidente Iohannis.

Latest News