Palermo, sequestrata nave con a bordo 20 tonnellate di hashish: 11 arresti

Palermo una nave carica di hashish sequestrate 20 tonnellate undici arresti

Palermo, sequestrata nave con a bordo 20 tonnellate di hashish: 11 arresti

Oltre 20 tonnellate di hashish sono state rinvenute dalla guardia di finanza di Palermo a bordo di una nave battente bandiera panamense. Gli 11 membri dell'equipaggio, tutti montenegrini, sono stati arrestati quando la motonave oceanica Remus (nome dell'immaginario pianeta di Star Trek) è approdata nel porto del capoluogo siciliano. Svuotati i serbatoi dai 400 mila litri di gasolio che conteneva, gli agenti hanno trovato 16 sacchi di iuta contenenti 20 tonnellate di hashish.

Inoltre, durante la navigazione davanti alle coste nordafricane, la plancia di comando spegneva ripetutamente il trasmettitore AIS (strumento necessario all'identificazione e individuazione delle imbarcazioni attraverso sistemi satellitari).

La nave, che si occupa di soccorso alle altre imbarcazioni che hanno bisogno di rifornimento in mare, era partita dalla Spagna, ha toccato Augusta e poi si era diretta a Palermo per una sosta, prima di essere intercettata e bloccata dalla Finanza. La Remus è stata così scortata al porto di Palermo.

Coca Cola, migliaia di lattine sequestrate, circa 21mila. I motivi
Sono attualmente in corso le indagini per accertare i canali di approvvigionamento delle lattine sottoposte a sequestro. Le lattine, esposte in 6 punti vendita, verranno analizzate per per accertarne la genuinità del contenuto.


Il comportamento e le dichiarazioni dell'equipaggio della Remus hanno spinto i finanzieri a scortare la nave nel porto di Palermo per l'ispezione, che è stata possibile grazie all' intervento dei vigili del fuoco di Palermo. Sono intervenuti anche gli operatori sanitari dell'Asp per monitorare le condizioni di salute dei militari impegnati nelle operazioni, rese difficili dalle esalazioni del combustibile. All'operazione, tutt'ora in corso, hanno contributo anche il reparto Aeronavale e il gruppo della guardia di ginanza di Palermo, oltre che l'Europol, il Maoc (Maritime Analysis and Operations Centre) di Lisbona, la Dea (l'antidroga statunitense) e la polizia Criminale del Montenegro, nell'ambito del progetto di collaborazione per garantire la sicurezza nei Balcani Ipa (Instrument for Pre-Accession Assistance).

Nell'ambito della più ampia cornice dell'operazione sono stati operati dalle Fiamme Gialle di Palermo negli ultimi 4 anni sequestri per oltre 139 tonnellate di stupefacenti, per un controvalore complessivo stimato in oltre 1,4 miliardi di euro. Il Mar Mediterraneo si conferma essere uno dei bacini mondiali maggiormente interessati dai traffici illeciti. In questo scenario la Guardia di Finanza svolge il suo ruolo esclusivo di "polizia del mare', integrando il dispositivo aeronavale costiero con quello di altura, tanto per il controllo delle frontiere esterne con le attività di esplorazione aeromarittima condotte in acque internazionali, quanto per la difesa degli interessi economico-finanziari del Paese e dell'Unione Europea".

Latest News