Napoli, Ancelotti: "Dobbiamo essere preoccupati"

Napoli 1

Napoli, Ancelotti: "Dobbiamo essere preoccupati"

Carlo Ancelotti commenta a Sky Sport la sconfitta per 3-1 nell'ultima amichevole contro il Wolfsburg e ammette: "C'è da essere preoccupati?"

Keita-Inter, ci siamo: in serata a Milano, domani le visite
Con l'arrivo di Keita gli esterni d'attacco totali sarebbero cinque, con Politano , Perisic e Karamoh. Una importante conferma arriva direttamente dalla dirigenza del Monaco .


In teoria, esiste sulla carta un Napoli-1, che si avvicina assai a quello che ha iniziato l'amichevole con il Wolfsburg, quasi (quasi) del tutto eguale alla formazione che s'era lanciata a peso morto con il Liverpool; e sempre in teoria, e di conseguenza, esisterebbe un Napoli-2, sarebbe la squadra che contro il Borussia Dortmund ha mostrato peso, senso tattico, pure spregiudicatezza, come per un istante, somigliandosi assai, in quella fase centrale del secondo tempo della "Volkswagen Arena". Oggi abbiamo toccato meglio il pallone ma abbiamo difeso peggio, facciamo fatica a pressare alto, in questo momento conviene tenere più bassa la linea. Né che l'allenatore abbia istantaneamente deciso di correre ai ripari: se Koulibaly e la difesa traballano davanti ai tanti gol subiti, Ancelotti ha già intenzione di applicare un personalissimo cerotto. E' un processo che seguiremo ma in questo momento un atteggiamento meno alto ci può dare più vantaggi. A partire dal centrocampo: l'ultimo match ha bocciato il terzetto tecnico con Zielinski, Hamsik e Fabian insieme e Ancelotti farà scelte diverse. Mi è piaciuto l'atteggiamento che hanno avuto i giocatori durante gli allenamenti, è un gruppo molto serio e sano. Le ultime partite non mi sono piaciute, potevamo fare meglio. "Ci siamo preparati bene, certi cambiamenti tattici dobbiamo ancora provarli e riprovarli". E nonostante queste due sconfitte saremo pronti.

Latest News