Salgono a 39 le vittime del crollo del ponte Morandi

Le tansenne sul ponte di Castreccioni

Le tansenne sul ponte di Castreccioni

Il gruppo, in una nota, ha assicurato che il viadotto Polcevera "era monitorato dalle strutture tecniche della Direzione di Tronco di Genova con cadenza trimestrale secondo le prescrizioni di legge e con verifiche aggiuntive realizzate mediante apparecchiature altamente specialistiche". Con lui sono deceduti Gerardo Esposito (26 anni), Matteo Bertonati (26 anni) e Antonio Stanzione (29 anni), tutti di Torre del Greco.

Fu approvato dal governo dell'epoca (quello di Silvio Berlusconi), furono fatti i bandi di gara, assegnate le commesse alle aziende vincitrici, e se tutto fosse andato come doveva, questo 14 agosto non avremmo assistito alla spaventosa tragedia del ponte che si piega in due e trascina nell'inferno chiunque fosse sopra e sotto. È una tragedia immane.

GRILLO: RIVALUTARE TUTTE LE GRANDI OPERE - "Contemplando questo orrore sono ancora più convinto che le grandi opere pubbliche dalla carta al mondo reale devono essere riviste: tutte".

Bucci ha parlato anche degli sfollati: "Non è ancora certo l'abbattimento ma per la nostra 'best option' perché il ponte dovrà essere abbattuto quindi non penso che sarà possibile vivere nelle case case mentre ti abbattono il ponte sulla testa". Entrambi vivevano in Italia da molti anni.

Crollo ponte, sale a 35 bilancio vittime - Ultima Ora
È parzialmente crollato il ponte Morandi , su cui scorre il tratto terminale dell'A10, a Genova . Molti lo ritengono un capolavoro dell'ingegneria, io lo ritengo un fallimento dell'ingegneria.


Nelle ore successive al crollo sono stati evacuati 11 palazzi e 440 persone nella zona interessata dal crollo, ha reso noto il Comune di Genova. A fare rabbrividire non ci sono solo i numeri di morti e feriti ma anche i tanti racconti dei testimoni oculari del dramma. La società Autostrade presentò ben 5 progetti, e quando sembrava un gioco da ragazzi partire con i lavori si mise di traverso la futura Pd Marta Vincenzi, che all'epoca era presidente della provincia di Genova: "Quei progetti?" Però è la manutenzione straordinaria quella utile al ponte collassato ieri, e su quanta ne sia stata fatta c'è davvero ancora parecchio mistero. Nove di loro sono in codice rosso. Sale a oltre 630 il totale degli sfollati, in totale 311 famiglie. I cittadini del quartiere hanno trovato quasi tutti ospitalità da amici e parenti.

Il procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, ha annunciato l'apertura di un'inchiesta, per ora senza indagati, che ipotizza i reati di omicidio plurimo e disastro colposo. Poi ha aggiunto: "Un ponte del genere non crolla né per un fulmine, né per un temporale, vanno trovati i colpevoli", ha aggiunto Rixi. "Un pezzo del nostro cuore è rimasto sotto le macerie del ponte di Genova", hanno scritto i genitori di Stella sulla pagina Fb del loro ristorante.

Per maggiori informazioni e dettagli sulla situazione della circolazione ferroviaria nel nodo di Genova è attivo h24 il numero verde di Trenitalia 800 892021.

Il luttoLa città, anche oggi giovedì 16 agosto, osserva una giornata di lutto cittadino, che segue quella del 15 agosto.

Latest News