Ue: verso abolizione cambio tra ora solare e ora legale - Politica

Valanga risposte su addio ora legale Ue valuta abolizione

Ue: verso abolizione cambio tra ora solare e ora legale - Politica

Nel sondaggio, cui hanno partecipato 4,6 milioni di europei, l'80% si sarebbe espresso a favore di questa ipotesi. Il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker in un'intervista al canale televisivo tedesco Zdf ha affermato: "La gente vuole farlo, quindi lo faremo".

L'Europa vuole dire addio alla distinzione tra ora legale e ora solare.

"Non si è trattato di un referendum, ma di una consultazione, e terremo conto di tutti gli aspetti legati ai contributi ricevuti" oltre ad altri studi e rapporti, ha assicurato il portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas, ricordando che anche il Parlamento europeo dovrà esprimersi. La richiesta di rinunciare all'ora solare e' sostenuta da una parte importante dell'opinione pubblica dei Paesi nordici, che denunciano i danni per la salute del cambio di ora. Il dossier è stato aperto in seguito alle richieste di alcuni Paesi, in primis tra Finlandia e Lituania a cui si sono aggiunti poi Estonia, Svezia e Polonia. Tuttavia la maggioranza degli storici ritiene che il primo ad aver teorizzato l'ora legale sia stato il biologo George Vernon Hudson che nel 1895, alla Royal Society della Nuova Zelanda, propose di spostare le lancette dell'orologio in avanti durante l'estate per usufruire di ore di luce in più.

Esplosione e incendio in una raffineria in Baviera: 2mila persone evacuate
I soccorsi hanno invitato la popolazione a "tenere porte e finestre chiuse a causa del fumo" in un raggio di 20 chilometri. Lo ha indicato la polizia locali, che ha aggiunto che circa 2mila residenti sono stati sgomberati.


In Europa fa stato la direttiva 2000/84/Ce che armonizza l'entrata in vigore dell'ora legale (tra il 25 e il 31 marzo) e la relativa dismissione (tra il 25 e il 31 ottobre) ma altrove nel mondo, anche laddove adottata, le logiche sono meno standardizzate.

La questione è ora nelle mani della Commissione Ue, che ne pubblicherà a breve i risultati ufficiali, forse già domani, e presenterà poi le sue raccomandazioni sul da farsi. Questo significa che il duplice cambio d'orario ci ha permesso di risparmiare circa lo 0,2% sui consumi elettrici mentre con il passaggio al fotovoltaico ed alle energie rinnovabili il risparmio sui consumi sale di almeno 200 volte.

La Commissione Europea proporrà di non passare più dall'ora legale a quella solare (o viceversa). La stessa Commissione di Jean-Claude Juncker, per bocca della commissaria ai Trasporti Violeta Bulc, in passato si era espressa contro l'ipotesi di modificare le regole in vigore, in particolare per l'impatto negativo sul mercato interno.

Latest News