Di Maio: "Nel 2019 reddito di cittadinanza. Lega? Non sempre d'accordo, ma..."

Di Maio Reddito cittadinanza parte nel 2019

«Il Reddito di cittadinanza nel 2019»: l'impegno di Luigi Di Maio

Intervistato, nel corso della festa del Fatto Quotidiano, come riferisce l'agenzia AGI, Di Maio ha affermato: "Nel 2019 deve partire il reddito di cittadinanza".

Intervenuto il 2 settembre alla Festa del Fatto Quotidiano in Versilia, Luigi Di Maio ha parlato senza peli sulla lingua dei rapporti tra M5s e Lega all'interno del governo e della maggioranza. "La domanda interna si può creare se dai la possibilità di reiserirsi a chi, e sono 5 milioni, è sotto la soglia dell'autosufficienza". "In questi anni si sono lasciati miliardi di euro nelle casse di lobby che poi quando le cose andavano male andavano all'estero" ha concluso il vicepremier. E ancora:"se io ti do un reddito tu ti prendi i tuoi impegni, lavori otto ore per il tuo comune, ti devi formare". E la presa di posizione del governo sembra essere piuttosto netta, poiché il vicepremier ha chiarito che bisogna dare la priorità agli italiani, evitando di pugnalarli alle spalle. "Per ascoltare quelle agenzie negli anni si sono fatti jobs act, legge Fornero e piaceri alle banche". Il reddito ci serve per reinserire lavorativamente 10 milioni di persone sotto la soglia della poverta'.

L'America dice addio a McCain. Trump grande assente ai funerali
Grande assente il presidente Donald Trump che non è stato invitato al funerale dell'81enne senatore repubblicano. A parlare durante la cerimonia di oggi, per espressa richiesta di McCain, sono due ex presidenti, George W.


Le dichiarazioni del vice premier, peraltro, arrivano dopo che negli ultimi giorni il Ministro all'Economia Tria ha ribadito l'intenzione dell'Italia di rispettare i vincoli europei in vista del varo della Legge di Stabilità. Dunque, secondo Di Maio, con l'approvazione di questa normativa sarà possibile smascherare tutti i "furbi" che in passato sono stati coperti dagli altri governi.

Latest News