Il selfie? Per Google è un'opera d'arte

Google ora basta un selfie per scoprire l'arte che ti somiglia

A che opera d’arte assomigliate?

Da oggi è disponibile in tutto il mondo - e quindi anche in Italia - la funzione Art Selfie della piattaforma Google Arts & Culture, capace di associare i selfie scattati dagli utenti ai soggetti ritratti nei quadri del proprio grande archivio, trovando (in teoria) quelli più somiglianti. Ed ora è arrivata anche nel nostro Paese con il lancio a livello globale.

'At Eternity's Gate', Julian Schnabel dirige Willem Dafoe in Van Gogh
Questo sforzo di raccontatare l'arte attraverso l'arte si traduce in un vero proprio viaggio all'interno dell'anima del pittore. Bisogna dunque essere pronti a guardare questo film con occhi nuovi, curiosi, disincantati.


Chi l'ha detto che i selfie non sono una forma d'arte? Il selfie diventa inoltre una porta per entrare nel mondo dell'arte: toccando il dipinto si possono scoprire informazioni sul personaggio ritratto o sull'artista che lo ha eseguito. "Allo stesso modo tenete d'occhio Art Selfie come opzione in Google Lens su Android la prossima volta che utilizzate Lens con le opere d'arte", conclude Luo. Google Arts & Culture nasce nel 2011 con lo scopo di digitalizzare opere d'arte e offrire autentici tour virtuali dei più importanti musei del mondo.

Latest News