Vaccini, nuovo emendamento al milleproroghe: "Autocertificazione valida anche quest'anno"

La maggioranza fa marcia indietro sui vaccini

Vaccini, la maggioranza ci ripensa: torna l’obbligo per l’iscrizione dei bambini a scuola

Ciò mentre i presidi, a più riprese, avevano chiarito che, senza certificato, i bambini non sarebbero entrati a scuola e a fronte della levata di scudi di medici e società scientifiche che, ascoltati in audizione in Parlamento, avevano ribadito a che rinviare l'obbligo vaccinale sarebbe stata una follia. Giuseppe Buompane e Vittoria Baldino, i due relatori grillini delle commissioni Affari Costituzionalie Bilancio della Camera che stanno esaminando il decreto MilleProroghe, ha scritto La Stampa, hanno presentato un emendamento che cancella l'articolo sei, cioè quell'articolo che sopprimeva il divieto di iscrizione in asili e scuole materne per i bambini che non erano stati vaccinati. "In questo modo potremo definitivamente superare il Decreto Lorenzin, un testo di carattere emergenziale, causa dei malfunzionamenti e del caos che abbiamo dovuto affrontare fino ad oggi".

"Il nuovo disegno di legge -aggiunge Baldino- sui vaccini sarà in grado di definire un quadro normativo completo e coerente, che andrà di pari passo con l'istituzione dell'indispensabile Anagrafe vaccinale. L'obbligo e le eventuali sanzioni verranno quindi discussi nella sede opportuna, come è giusto considerata l'importanza di tali temi". "Inoltre", conclude la portavoce del MoVimento 5 Stelle, "sono inserite norme per favorire la ripresa dei territori colpiti da eventi sismici e andare incontro alle esigenze della popolazione interessata, prorogando i termini per il pagamento delle fatture relative ai servizi energetici, idrici, assicurazioni e telefonia associati ai fabbricati dichiarati inagibili".

"Sarebbe sicuramente preferibile rimodulare le disposizioni in materia di prevenzione vaccinale intervenendo con una disciplina organica". E' quanto si legge nella proposta di parere di Vittoria Baldino, relatrice M5S del decreto Milleproroghe. I controlli sono partiti in nidi e materne e proseguiranno nei prossimi giorni anche negli altri istituti scolastici selezionati a campione. Per questo motivo l'autocertificazione dei vaccini può avere un valore solo temporaneo - spiega Giannelli - in attesa della certificazione originale.

Corona jr su Instagram: papà è felice, mamma no
Ma c'è anche chi lo difende: "Avere Instagram è normale per tutti i ragazzini, lui non può averlo per colpa dei genitori?" Sarà un profilo diverso da quello dei miei coetanei: un profilo interattivo e dove i contenuti saranno decisi da me.


Nel frattempo, però, l'associazione dei presidi scolastici aveva già fatto sapere di non volersi adeguare alla circolare ministeriale dello scorso, che introduceva l'autocertificazione delle vaccinazioni come modalità sufficiente per l'accesso ad asili e scuole d'infanzia.

Sono poco meno di 200 i bambini nella fascia 0-6 anni che attualmente non possono frequentare nidi o scuole d'infanzia.

Latest News