Equitazione, Roma: il Longines Global Champions Tour torna al Foro Italico

Longines Global Champions Tour bartalucci

Equitazione, Roma: il Longines Global Champions Tour torna al Foro Italico

Evidenziarsi nel Global è motivo di raggiungimento, come cavaliere, di un elevato grado di perfezione tecnica ed umana ed i cavalieri ed i giornalisti presenti alla conferenza hanno sottolineato questo aspetto dal valore altamente sportivo: Duccio Bartolucci, selezionatore della nazionale italiana, era presente insieme con Emilio Bicocchi e Luca Marziali ed ha tenuto una interessante relazione sui successi e sulla partecipazione della squadra italiana che si presenta alla gara come particolarmente favorita, con sette cavalieri ed una amazzone. Sull innovativa formula sportiva il sottosegretario si è espresso così: "Faccio i complimenti agli organizzatori, questa è una formula che permette di tenere accesa la passione e far vivere ad alto livello la competizione dell'equitazione in tutto il mondo". Mentre nella prima manche della gara a squadre la Longines Global Champions League i Prague Lions dominano la classifica seguiti dai Miami Celtics, squadra per cui ha gareggiato Jessica Springsteen, figlia di Bruce e al terzo posto i Saint Tropez Pirates per cui qui ha Roma hanno gareggiato Athina Onassis ed Edwina Tops-Alexander, unica amazzone a figurare nella top 10 del circuito. Attesissimo il tradizionale Carosello dei Carabinieri e l'Ammainabandiera che chiuderanno ufficialmente la manifestazione nel pomeriggio di domenica 9 settembre.

L'art director della tappa romana, Marco Danese, ha rappresentato come il cavallo rappresenti un vero compagno di vita e di sport ed in tale convincimento ha esaltato il Progetto " Futur Champions " dedicato ai giovani allo scopo di sensibilizzarli al rapporto con il cavallo affinché lo sport equestre sia motivo di promozione di aspetti etici fondamentali.

Cala la presenza delle zanzare che portano la Febbre del Nilo
Dopo un primo contagio, l'organismo rimane completamente immunizzato e non si corre il rischio di ammalarsi nuovamente.


Ci sarà ancora un po' di Italia a Buenos Aires in occasione dei Giochi Olimpici Giovanili, perché l'Italia manderà in Sud America una nazionale di Polo in occasione delle gare dimostrative organizzate durante i Giochi.

Latest News