Rivoluzione in casa McLaren: scelto il giovane Norris come sostituto di Alonso

F1: 18enne Norris in McLaren nel 2019

McLaren: Vandoorne lascia a fine stagione, promosso Lando Norris

A dare l'addio invece è il belga Stoffel Vandoorne, entrato a far parte per il programma per giovani piloti della scuderia nel 2013, test driver nel 2014, campione GP2 nel 2015, terzo pilota nel 2016 con l'esordio nella stessa annata, nel secondo GP del Bahrain sostituendo Fernando Alonso per infortunio, lascia dopo due stagioni da pilota titolare. Britannico di Bristol, compirà 19 anni a novembre. Norris, alla prima esperienza in F1, ha firmato un contratto pluriennale. Batte la concorrenza di Esteban Ocon, talentuoso ventenne della Force India destinato a questo punto a rimanere a piedi in seguito all'acquisto del team da parte di Lawrence Stroll, che ha assicurato così un sedile al figliolo Lance.

Sarà Lando Norris ad affiancare il pilota spagnolo Carlos Sainz Jr come seconda guida della McLaren nella stagione 2019 di Formula Uno.

Giappone: terremoto di magnitudo 6.7. Almeno due vittime e 37 dispersi
L'aeroporto di Sapporo è satto chiuso e lo resterà sino a domani, ha comunicato il ministero dei Trasporti. Il bilancio è di 9 morti e centinaia di feriti .


Il Team Principal della Scuderia Inglese ha, poi, proseguito: "Sappiamo già che è veloce, impara rapidamente e pur essendo giovane è molto maturo". Quest'anno si trova sicuramente più in difficoltà, ma i guasti sulla sua vettura sono stati molto frequenti. Norris affiancherà Carlos Sainz in una nuovissima formazione della McLaren con il diciottenne attualmente in lizza per il titolo F2. Una notizia che non giunge esattamente come un fulmine a ciel sereno, considerati risultati non proprio irresistibili certo condizionati dallo scarsissimo livello tecnico che la McLaren continua mestamente a portare in pista ad ogni gara. "Per il resto dell'anno mi concentrerò sul campionato di Formula 2, ma sarò a stretto contatto con la squadra, per imparare più in fretta possibile ed essere pronto per la prossima stagione". Loro rappresentano la prossima generazione di piloti. "Siamo immensamente grati per la dedizione, il duro lavoro e l'impegno di Stoffel durante il suo periodo alla McLaren - dice il Ceo Zak Brown - E' chiaro che non abbiamo fornito a Stoffel gli strumenti per dimostrare il suo vero talento, ma durante tutto il nostro rapporto ha dimostrato di essere un fantastico giocatore di squadra".

Latest News