Università, la ex-Iena Dino Giarrusso al ministero dell'Istruzione

LightRocket via Getty Images

LightRocket via Getty Images

E poi ha aggiunto: "Da quando sono entrato in servizio ho ricevuto oltre trenta segnalazioni di concorsi sospetti".

"Da decenni il Codacons svolge già tale ruolo di controllo, raccogliendo le segnalazioni dei candidati che partecipano a concorsi pubblici, denunciando alle competenti autorità le situazioni di irregolarità e assistendo gli utenti in ricorsi individuali e collettivi al Tar nei casi di illiceità dei concorsi, ottenendo spesso ragione dinanzi la giustizia" spiega il presidente dell'associazione dei consumatori, Carlo Rienzi. Resta la lotta contro la malasanità.

"Adesso - aggiunge l'ex premier - quelli delle Iene per le Università, quelli dal Grande Fratello per la Comunicazione, un premier indiscussa star di 'Chi l'ha visto?'".

"Potremmo rivedere la regola delle reti segnate in trasferta" — La UEFA annuncia
Questo è ciò che faremo. "Ogni anno proponiamo idee, alcune delle quali sono state messe in atto, e sono tutte volte a migliorare il gioco del calcio".


Dovrà, secondo le assicurazioni del sottosegretario, controllare su un meccanismo che invece dovrebbe autocontrollarsi, anche perché a tale scopo esistono le leggi e a tale scopo devono essere improntate le procedure concorsuali. Su Facebook ha scritto: "Ricominciano le attività al ministero e, in questi giorni, vi presenterò la squadra di collaboratori che mi affiancheranno nel tanto lavoro da fare". A sistemare il candidato trombato Dino Giarrusso, ci ha pensato il sottosegretario Fioramonti. Su questo dovrebbe lavorare Giarrusso, che prima di lasciare Le Iene aveva iniziato anche a seguire la storia di Giambattista Scirè, il ricercatore dell'università di Catania dalle cui denunce è scaturito un processo - adesso in corso - a carico della commissione che ha assegnato a un'architetta un contratto da storica. Giarrusso, dice Fioramonti, "oltre che svolgere il ruolo di manager della comunicazione e mantenere i rapporti istituzionali tra il mio ufficio, il parlamento e gli altri ministeri", "dirigerà il nostro 'osservatorio' sui concorsi nell'università e negli enti di ricerca".

"Chi meglio di una ex Iena per farlo" ha detto infatti il sottosegretario all'Istruzione, fornendo dunque un'obbiettivo ed una motivazione precisa alla presenza di Giarrusso nello staff del ministero. Lo scorso luglio la Procura di Roma ha archiviato le accuse di "violenza sessuale" nei suoi confronti, "perché il fatto non sussiste".

Giarrusso, candidato con i 5Stelle alle elezioni, non era stato eletto ed era entrato a far parte dello staff della comunicazione della regione Lazio. Ora arriva la designazione di Fioramonti. Molte, stando a quanto riportano i giornali, le reazioni negative sui social.

Latest News