Vuelta 2018: i momenti chiave della 15esima tappa, show di Pinot

Vuelta, crollano Aru e Nibali

Vuelta, la crono a Dennis ma oggi si torna a salire

Thibaut Pinot ha vinto oggi la quindicesima tappa della 73esima edizione della Vuelta a Espana, la Ribera de Arriba-Lagos de Covadonga, di 178.2 chilometri.

Quattro. Certo che Valverde potrà tendergli una trappola nei Paesi Baschi (la tappa di Bizkaia è per cacciatori di traguardi), Quintana guadagnare terreno sulla lunga ascesa del Coll de la Rabassa (17 chilometri) o l'esplosivo Lopez attaccarlo sulle intense salite di Andorra, però anche i 6 gran premi del tappone pirenaico, fino al gran finale del Coll de la Gallina, non sono comparabili alle ultime Alpi del Giro 101: da Prato Nevoso alla Cima Coppi, da Sestriere a Cervinia. Simon Yates è sembrato controllare [VIDEO]agevolmente gli avversari, ma non ha affondato il colpo e se l'è presa platealmente con Quintana, reo di rimanere sempre a ruota.

Diciotti, da lunedì giudici al lavoro Salvini forse sarà sentito
Al fascicolo è allegata una relazione firmata dal capo dei pm, Francesco Lo Voi, e dall'aggiunto, Marzia Sabella. A fronte dell'accoglienza che è stata loro garantita hanno risposto sparendo, non si sono fatti identificare .


Dobbiamo anche parlare della classifica degli scalatori: la maglia a pois resiste sulle spalle di Luis Angel Mardones, lo spagnolo ha resistito agli assalti di un Thomas De Gendt che sulla prima salita di sabato ha prodotto un grande sforzo per prendere punti utili ma resta sotto di 10 punti dal rivale, mentre Benjamin King è in terza posizione.

Simon Yates è balzato al comando della classifica della Vuelta 2018; il britannico quest'anno ha già fatto benissimo al Giro, ma sulle sue spalle pesa il ricordo del crollo nelle ultime tappe della corsa rosa e tutti si chiedono se anche in Spagna il capitano della Mitchelton-Scott potrebbe correre questo rischio. "Vittoria per Thibaut Pinot, che infligge 28" a Lopez e 30" a Yates, che attacca nel finale per prendersi l'abbuono: "il britannico precede Valverde e Kruijswijk, arrivati a 32", e Mas-Quintana che chiudono a 34". Staccati invece Fabio Aru della UAE (giunto a oltre 5') e Vincenzo Nibali della Bahrain Merida. "Il migliore in casa Italia è Gianluca Brambilla, tredicesimo, con un ritardo di 7'44". Lunedì secondo e ultimo giorno di riposo.

Latest News