Ryanair, sciopero e referendum tra i piloti italiani

Nel frattempo si sta svolgendo un referendum tra i piloti italiani per decidere se l'accordo firmato da Ryanair e Anpac sia valido.

Sciopero a livello europeo degli assistenti di volo di Ryanair nell'ultima settimana di settembre.

Brebemi lancia l'autostrada elettrica in Italia
Nonostante l'ingente investimento - i costi hanno superato i due milioni di euro- la BreBeMi fatica quindi a decollare.


Dopo un'estate calda, sono attesi nuovi scioperi in casa Ryanair: il sindacato Cockpit ha annunciato per mercoledì 12 settembre una nuova mobilitazione di 24 ore in Germania. I sindacati chiedono che la compagnia low cost irlandese rispetti i contratti nazionali.

Domani non partiranno 150 voli dei 400 programmati da e per la Germania. "Contestualmente alla proclamazione dello sciopero europeo - hanno spiegato - continueremo a denunciare alla Commissione europea e ai governi dei rispettivi Paesi l'approccio della compagnia irlandese verso i propri lavoratori". Per questo motivo hanno indetto un referendum con i piloti sulla sua validità. "Innanzitutto Anpac non è rappresentativa rispetto ai Sindacati Confederali, e in secondo luogo quell'accordo è fortemente lesivo dei diritti dei piloti", ha dichiarato Massimo Marino della segreteria Uiltrasporti Toscana. Inoltre, Cockpit lamenta che la compagnia abbia proposto un mediatore irlandese e che sia stata costretta a rifiutare la sua azione perché "non aveva sufficiente conoscenza delle leggi tedesche". La data della serrata sarà annunciata a breve, ma non oltre il 13 settembre. Con il suo reiterato comportamento, spiegano le due organizzazioni sindacali, "Ryanair sta procurando gravi disagi a tutto il personale europeo, impedendo la libertà sindacale ai propri dipendenti, non riconoscendo i diritti salariali, previdenziali e assistenziali ai lavoratori e utilizzando anche personale navigante reclutato da agenzie estere di somministrazione, determinando un dumping salariale ed una giungla di regole non ammissibili per l'Ue". La mobilitazione dovrebbe riguardare Belgio, Olanda, Italia, Spagna e Portogallo. Attualmente lo sciopero dovrebbe riguardare gli assistenti di volo, ma non è da escludere - come riportato dal Messaggero - che partecipino anche i piloti.

Latest News