Starbucks a Milano, primo locale in Italia della catena americana

Starbucks apre i battenti tutti in coda in Cordusio per il primo cappuccino

Starbucks a Milano, primo locale in Italia della catena americana

Dopodiché io che sono nostalgica continuerò ad andare al Caffè delle Cinque Giornate, quello che una volta mi ha fatto commuovere per il bicchierino d'acqua - non esplicitamente richiesto - accanto alla tazzina, però mi basta sapere che Starbucks non piace a Salvini per prenotare la mia degustazione di tre tazze preparate con il metodo Clover.

Starbucks offre ai suoi clienti, inoltre, una serie di miscele lavorate con l'azoto liquido, come il Nitro Flat White, una vellutata di latte e caffè al costo di 6 euro. Così il cerchio si chiude: oggi, 7 settembre, apre finalmente il Reserve Roastery.

"Sono certo che ognuno di noi ha una torrefazione cui è affezionato, da condividere con gli altri". La multinazionale americana sbarca in Italia "con il massimo rispetto per la vostra cultura del caffè - ha aggiunto - senza voler insegnare niente a nessuno".

Tria: "Inutile spendere se poi spread sale, riforme graduali"
E' la previsione del ministro dell'Economia Giovanni Tria , intervenuto alla sessione di chiusura del Workshop Ambrosetti. Bisogna partire dalla crescita, aggiunge Tria , "ma non in deficit spending".


Stoppata la prima polemica per eccesso di insensatezza, visto peraltro che grazie all'open space da 3200 metri le panchine, le felci e i rampicanti Piazza Cordusio ieri sembrava un'oasi, passiamo alla seconda, decisamente meno ridicola. E non potevano mancare, come colonna sonora, le note della musica lirica italiana. L'offerta, ricorda Brok, è premium, con chicchi provenienti da coltivazioni etiche di 30 diversi Paesi. Prezzi alti, in effetti, se comparati agli ultimi dati ufficiali disponibili dell'Osservatorio prezzi e tariffe del ministero dello Sviluppo economico: in media il caffè espresso a Milano costa infatti un euro, 1.10 euro la quotazione massima. La versione più semplice, con crema di latte, costa 4 euro. Un trancio di pizza Margherita viene 5,50 euro, un'insalata Caprese 12 euro.

Starbucks a Milano, porte aperte. Piuttosto caro, in effetti: per degustare un espresso da Starbucks a Milano bisogna sborsare 1,80 €, per un americano siamo sui 3,5 euro e addirittura 4,5 € per un delizioso cappuccino. E poi la Sant Teresita all'angolo tra corso Lodi e via Gamboloita, la torrefazione di via Padova dove oltre al caffè ci sono "le caramelle gommose migliori del mondo", quella in corso XXII Marzo "dal sapore un po' retrò", la Lomellina (sull'omonima via) e la Motta in via Cislaghi.

Latest News